Archivio mensile:aprile 2016

Noi & il VOIP

10957710_10205827334387596_7102255638437591302_nVoglio cominciare quest’articolo con un ricordo, un ricordo sul quale baso quotidianamente il mio lavoro e la mia mansione di Account Manager in VoipVoice.
Durante una delle prime riunioni mi vennero poste due domande dal mio titolare: “Secondo te, cosa deve rappresentare VoipVoice? Qual’è il messaggio che vogliamo lanciare a chi sceglie di collaborare con noi e agli utenti finali che infine scelgono di usufruire dei nostri servizi? “.
Beh, nella mia testa ho sempre avuto chiaro un pensiero da trasformare successivamente in un obiettivo, sicuramente in comune a chi prima di me è entrato a far parte di quest’azienda: “L’associare quello che è il nome di VoipVoice alla parola stessa “VoIP”, al mercato delle Telecomunicazioni, diventare quell’associazione immediata e spontanea che le persone hanno quando si parla di grandi brand, di leader di mercato, qualche banale esempio?! “Parliamo di smartphone, APPLE, parliamo di auto , FERRARI, parliamo di bibite, COCA COLA e così via… Quell’associazione immediata che nella testa del consumatore spesso e volentieri annulla completamente la concorrenza esistente, rendendo la tua azienda e il tuo brand la scelta unica e indiscutibile verso il quale il cliente e il partner non esitano a dirigersi.”
Credo che questo mio pensiero non accomuni soltanto me, i miei colleghi,ma ogni imprenditore e dipendente di realtà aziendali esistenti sul mercato. Vedere la propria azienda creare quello che è un vero e proprio stato di leadership e Brand Reputation, all’interno del mercato di appartenenza, credo sia il sogno nel cassetto che accomuna tutti i lavoratori.Ho voluto esprimere questo concetto perché parlando del mercato del ICT & TLC nel quale VoipVoice è presente ormai 10 anni (abbiamo festeggiato a Febbraio del 2016 il nostro decimo anniversario presso il museo Casa Enzo Ferrari), posso dire con assoluta certezza e trasparenza che siamo stati dei veri e propri pionieri in questo mercato e ad oggi ,quell’associazione di cui parlavo precedentemente la vediamo e percepiamo sempre più vicina a noi. Abbiamo visto la crescita anno dopo anno di quella che è la tecnologia del Voice Over IP e di tutte i componenti annessi. Affrontando negli anni quelle che erano le opinioni contrastanti dei clienti, dei partner, i problemi dei nostri giorni purtroppo ancora legati alle connettività, la concorrenza dei grandi operatori e molti altri ostacoli. Come consulente commerciale mi imbatto quotidianamente in queste tematiche incanalando quelle che sono le informazioni che mi arrivano da professionisti del settore ICT, i System Integrators con i quali noi collaboriamo sul tutto il territorio nazionale. Posso dirvi con assoluta certezza che il panorama è cambiato e sta tutt’ora cambiando. L’Italia dal 2014 ha iniziato il passaggio di tutte le centrali alle interconnessioni IP, dunque chiunque ad oggi effettua una telefonata da rete fissa, di qualsiasi tipo, anche se non la sa, sta già utilizzando il VoIP. Il mercato, quindi, richiede un supporto estremamente specializzato e consulenziale, ed è qui che entriamo in gioco noi! Da questo punto di vista si può affermare che finalmente il mondo delle telecomunicazioni è entrato in azienda. Infatti, grazie all’introduzione del VoIP, la telefonia non è più soltanto uno strumento per comunicare, ma è un elemento che può essere integrato all’interno dei sistemi informativi aziendali: proprio l’implementazione della telefonia nei processi gestionali dell’azienda comporta la necessità di avere anche un supporto di tipo consulenziale. Questa è esattamente la motivazione del perché VoipVoice ha scelto di collaborare esclusivamente con i System Integrators, coloro che si trovano in prima linea davanti al cliente, che hanno la percezione del mercato, tecnici esperti e competenti che seguiti commercialmente, con i giusti strumenti e la giusta consulenza possono fare davvero la differenza in questo mercato così vasto e articolato, permettendo a realtà come VoipVoice di fare quel salto di qualità e differenziazione in un panorama dove solo il costo ormai sembra essere una priorità per l’utente finale.
Il concetto è molto semplice, chi si rivolge a VoipVoice si rivolge ad un Provider che prima di qualsiasi cosa fa consulenza, sia di tipo commerciale che tecnica sui servizi Voip e Connettività. Collaboriamo con la maggior parte dei leader di mercato per quanto riguarda le soluzione IP-PBX, Telefoni IP, Gateway, Cuffie professionali ecc. La partnership con questi grandi nomi, l’impegno dei nostri partner System Integrators e l’esperienza proveniente dal know how acquisito in questi 10 anni ha reso VoipVoice un punto di riferimento nel mercato delle Telecomunicazioni per tutti coloro che vogliono affacciarsi al mondo della Telefonia IP e Unified Communications.

-Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra che si vincono i campionati (Michael Jordan)

A cura di Edoardo Ventrelli
Account Manager VoipVoice
edoardo.ventrelli@voipvoice.it

Intervista a Alberto Orsenigo, Sales Manager divisione Pro di Gigaset Italia

Pragmatico e schietto, come ama definirsi lui stesso. E’ un veterano nel mondo della telefonia, ma nonostante vanti 20 anni di esperienza nel settore nutre ancora la forte ambizione di crescere. Perchè di imparare, non si smette mai. E non è retorica. Non ha peli sulla lingua, Alberto Orsenigo; anche lui è caduto nella rete delle nostre interviste. Pillole di vita, lavoro e curiosità  del Sales Manager divisione Pro di Gigaset Italia,  società tedesca leader di mercato in Europa per la vendita e la produzione di cordless.

VDC_6486Facciamo un salto indietro nel tempo. Quali erano le tue aspirazioni da piccolo?Quale è stato il percorso che ti ha portato in Gigaset? E come ti sei affacciato al mondo dell’ICT?

Come spesso accade sono approdato nel mondo delle telecomunicazioni quasi per caso. Dopo il diploma in elettronica, decisi di proseguire gli studi e mi iscrissi alla facoltà di ingegneria aeronautica… ho sempre amato gli aerei e il volo in generale… ma la voglia di studiare a vent’anni era sicuramente meno di quella che ho oggi. Quindi mollai subito. Finito l’anno di leva iniziai a lavorare per una società con un portafoglio prodotti abbastanza variegato ma orientato al mondo degli installatori telefonici. E da lì, ormai vent’anni fa, è iniziato tutto.

Ti saresti mai immaginato nel ruolo che ricopri oggi?

Si e no. Nel senso che non ho mai dato troppa importanza al “ruolo” quanto alla possibilità di fare quello che mi piace, ovvero lavorare con gli installatori. Anche se oggi si chiamano Var o System Integrators , a me piace ancora chiamarli così.  La mia vera ambizione è imparare da loro ogni giorno. Il rapporto con gli installatori è continuo e continuare a crescere è il mio vero obiettivo.

Tre aggettivi che ti contraddistinguono

Sicuramente testardo, molto pragmatico e a volte troppo schietto.

Tre qualità indispensabili nel tuo lavoro

Massima disponibilità, totale trasparenza e imparare a dover di dire di no. Sembrano scontate, ma il mio lavoro non è vendere, piuttosto creare un rapporto con il cliente. Convincerlo a fidarsi di te e delle soluzioni che potrebbero migliorare il suo business. E se non c’è fiducia dal subito, non si va lontano. Ecco perché a volte è necessario dover dire di no. È più costruttiva una sana discussione che un falso servilismo.

La Germania, tra carriera e amore, era proprio scritta nel tuo destino…

Direi proprio di si, e ne sono felice. Ma guai a chi mi tocca il tricolore!

I punti forti della tua azienda?

Il primo, di sicuro è l’essere “made in Germany”. Sinonimo di qualità e affidabilità. Siamo rimasti uno dei pochissimi produttori che costruiscono le proprie soluzioni in Europa. E poi, la continua ricerca di innovazione. Prendi per esempio il nostro telefono IP Maxwell 10”. Siamo stati i primi a lanciare sul mercato un telefono IP con protocollo SIP basato su Android e con un display touch da 10 pollici.

Raccontaci un aneddoto o un ricordo particolare legato alle tue giornate in Gigaset

Ovviamente i ricordi più divertenti non si possono raccontare… scherzi a parte, nonostante l’età media sia un po’ più alta di quella di VoipVoice, uno degli aspetti che mi piacciono di Gigaset è il poter lavorare in un ambiente molto giovanile e informale.

Quali sono le differenze fra il mercato internazionale e quello italiano in questo campo?

Come Gigaset, in ambito business, stiamo cercando di avere un approccio europeo e non legato alla singola country. Le esigenze delle aziende sono più o meno simili in Francia in Germania o in Italia. Così come lo sono i problemi del mercato, anche se in altri paesi c’è forse un minor numero di competitors. Una delle maggiori differenze che si è evidenziata l’anno scorso è stato il tasso di crescita. I paesi del sud Europa come ad esempio Italia e Spagna,  sono cresciuti tanto rispetto ad altri paesi. E questo vuol dire che siamo sulla strada giusta per recuperare terreno. A volte basterebbe un pochino meno di pessimismo…

Quali sono le prossime novità che confermeranno la vostra posizione sul mercato?

Per quanto riguarda i cordless, abbiamo recentemente presentato il nostro modello di punta SL750H pro e altri nuovi modelli arriveranno sia in ambito pro che in ambito retail.   Stiamo lanciando invece proprio in questi giorni la nuova linea di telefoni IP SIP della famiglia Maxwell. I primi ad affiancare Maxwell 10” saranno Maxwell Basic, il nostro modello entry level ma già equipaggiato di doppia porta in Gbit, e Maxwell 3” con display a colori da 3,5” e bluetooth. A seguire arriveranno altri modelli che completeranno la gamma e che permetteranno di sfruttare tutte le funzionalità delle nostre centrali telefoniche T440 e T640 basate su Asterisk. La nostra soluzione di UC e altre novità arriveranno nella seconda metà dell’anno. Il 2016 sarà un anno intenso ma ci permetterà di consolidare il brand Gigaset nel mercato professionale e di raggiungere altri importanti traguardi.

Una tua considerazione di quello che succederà nei prossimi cinque anni nell’ICT.

Qualche anno fa era molto più semplice fare previsioni a medio lungo termine in ambito “telefonia”. Oggi 5 anni sono tanti. Sicuramente si assisterà ad un consolidamento del VoIP non solo al livello di connettività ma, soprattutto, a livello del parco tecnologico installato. Ormai il SIP la sta facendo da padrone e questa tendenza continuerà nei prossimi anni. Anche tutte le soluzioni che possono essere accorpate sotto al titolo “Unified Communication” sono ormai una realtà e sempre più diffuse in ambito aziendale. Il difficile è quantificare il tasso di adozione di soluzioni IoT all’interno dell’ambito aziendale. Ci sono e ci saranno sicuramente soluzioni che verranno mutuate dall’ambito consumer. E qui troviamo un altro punto di forza di Gigaset, ovvero l’essere sempre al passo con i trend del mercato.

Prima della domanda di rito torniamo a Modena: Convention VoipVoice Ricomincio Da Dieci. Cosa ti sei portato dietro da quella giornata?

La conferma che una squadra di giovani non avrà tanta esperienza ma ha sicuramente tanta tanta voglia di fare. E questo si traduce in risultati importanti e tangibili. E poi devo ammettere che ho provato anche una punta di orgoglio. Essere stato invitato e premiato insieme a tanti altri amici del settore, poter “respirare” tutta l’azienda, mi ha fatto sentire in qualche modo parte del vostro successo.

Ecco la domanda di rito: cosa è per te il VoIP?

Il presente e il futuro delle telecomunicazioni

Intervistiamo Alberto in pieno clima “Be PRO- Partner Reaching Opportunities”.  Un evento dove Gigaset  e VoipVoice oltre a rinsaldare una partnership storica hanno affrontato insieme temi e argomenti attuali del mondo IP… con uno sguardo attento alle esigenze del mercato italiano.

-Intervista a cura di Ylenia Cecchetti-

 

CHI UN FA UN FALLA!! Ovvero il tuo Evento Chiavi in mano

Una delle cose più belle del nostro lavoro è il rapporto che si sviluppa nel tempo coi nostri partner.
Spesso su questo blog parliamo dei vari produttori di hardware VoIP e dei vari distributori che questo hardware lo vendono in tutta Italia. Gli diamo importanza perché rappresentano la parte materiale, quella fisica, del VoIP nel nostro paese. Poca rilevanza invece diamo ai nostri partner, quelli che invece tutti i giorni mettono la faccia al posto nostro, che vanno dal cliente e cercano di riuscire a convincerlo a passare alla Telefonia IP. Ecco loro invece, gli installatori, i System Integrator, sono il “cuore” del VoIP. E loro sono quelli che ci interessano più di tutto. Da sempre.
Abbiamo vari modi di aiutarli, supportarli, indirizzarli verso questa rivoluzione digitale delle telecomunicazioni. Servizi efficaci, listini adeguati, un buon sistema provvigionale, un servizio di assistenza tecnica molto efficiente, una formazione adeguata, preparazione al posto loro dei preventivi. Potremmo continuare: insomma spesso facciamo i compiti al posto loro.

Oltre tutte queste cose bellissime e importantissime, c’è un’altro servizio che forse non è molto conosciuto, anche dai nostri stessi partner. Il SUPPORTO PER LA REALIZZAZIONE O PARTECIPAZIONE AD EVENTI. Grazie alle competenze che abbiamo sviluppato in tutti questi anni, siamo perfettamente in grado di organizzare qualsiasi tipo di evento, workshop, fiera, seminario, corso tecnico, convention. E anche se mia nonna diceva sempre che “chi si loda si imbroda” devo dire che ce la caviamo abbastanza bene. Cerchiamo le location, facciamo i preventivi, la parte per le iscrizioni, la parte grafica, etc. Tutto, ma proprio tutto per fornire chiavi in mano un evento, compreso, in alcuni casi, anche una piccola sponsorizzazione. Vorremmo trasmettere queste nostre competenze e capacità anche ai nostri Rivenditori, a tutti quei partner che ne abbiano bisogno. In modo tale che loro possano presentare le loro aziende ai loro clienti finali, alle fiere che nella loro zona siano più efficaci, alle associazioni di categoria con le quali organizzare delle sinergie e convenzioni.

Non vi ho convinto?
Bene allora guardate le foto di questi eventi che abbiamo realizzato con alcuni dei nostri partner in tutta Italia.

Con Info Service presso la CNA di Siracusa abbiamo realizzato insieme un evento che parlava di VoIP e lanciato una convenzione per tutti gli associati.

12931096_1114307685286669_3313592881785580648_n12494794_1114308741953230_4187752243103903455_n

 

 

 

 

 

 

Con I.T. Net abbiamo invece realizzato un evento con Confcommercio di Catania, anche qui stipulando una convenzione.

15572_1115174418533329_9036984805219583083_n16726_1115177865199651_958866440361247749_nIn questi giorni siamo anche alla Fiera del TipWorld Bolzano con Kyma Controls, il principale evento Business della Valpusteria.

12938241_1120623217988449_8159967074223774355_n 12963922_1120623221321782_2478091501064238919_n

 

 

 

 

Ecco mio nonna diceva anche un’altra cosa.

Chi un fa un falla” che detta in dialetto fiorentino significa che “chi non fa mai nulla non sbaglia mai”. La situazione non è delle più facili. La crisi ancora è presente e mentre certe aziende sopravvivono, altre sono messe male. Far cambiare, far mettere le novità tecnologiche a un’azienda, far  investire nel nostro settore è sempre difficile.
Ma se non siamo Proattivi, se non ci proviamo, se non facciamo mai qualcosa, non otterremo mai nulla.  Per questo spero che questi eventi siano di esempio per altri.
Noi faremo la nostra parte per aiutare i nostri partner.

 

Metodi di connessione: dalle previsioni alla realtà

8724640383_2d0a921a52_bMartedì 26 Giugno 1962 viene pubblicato sul noto giornale Siciliano “ TRAPANI NUOVA” un articolo, per quegli anni, curioso e azzardoso su quello che potrebbe essere l’evoluzione del mondo successivamente a nuove tecnologie negli, per l’epoca lontani, anni 2000.
Tre dirigenti dell’American Telephone and Telegraph Company: Felker, Boettinger e Mapes fecero una previsione azzardata: negli anni 2000 avremmo utilizzato i telefoni per fare qualsiasi cosa, addirittura i movimenti bancari sarebbero stati gestiti in autonomia tramite questo fantastico strumento.
A pensarci adesso che tutto questo è stato davvero realizzato, è facile pensare ad un cellulare, un tablet o un portatile; ma quando i 3 Americani azzardano questa “invenzione futura”, nel 1962, non esistevano ancora i telefoni mobili.
Il primo telefono cellulare inventato dal direttore della Motorola, Martin Cooper, fa la sua prima chiamata il 3 aprile 1973, ben 11 anni dopo.
I primissimi modelli, che hanno rivoluzionato e unito l’intero mondo, avevano quelle che oggi definiremmo funzioni davvero basiche; intanto negli anni siamo passati a varie forme da quelli monoblocco con sportellino e antenna, a quelli a conchiglia, a slide, a rotazione.
Nasce come un apparecchio radio mobile terminale ricetrasmittente per la comunicazione in radiotelefonia; si evolve aggiungendo il servizio di SMS – Short Message Service – che puoi inviare da un cellulare ad un altro. Altre evoluzioni del telefono cellulare saranno poi gli schermi LCD monocromatici ai primi schermi a colori, ora con tecnologia a LED e alla funzionalità touch screen.
Nascono tanti metodi di connessione verso altri sistemi come ad esempio la trasmissione dati a infrarosso, il Bluetooth, la connessione tramite porta USB e il Wi-Fi, la possibilità di collegare cuffie, auricolari, microfoni e apparati vivavoce per auto o volendo.
I cellulari di ultima generazione sono veri e propri Sistemi Operativi che fungono da veri e propri browser per la navigazione in internet; ed è proprio grazie alla navigazione in internet, direttamente dai cellulari, che quella che nel 1962 i 3 dirigenti dell’American Telephone and Telegraph Company è passata da essere una futuristica previsione a realtà.
Perché questa storia? Perché come già detto e ridetto, come ormai saprete ma come è bene ripetere, la VoipVoice è da poco diventata un Internet Provider, oltre ad essere quello per cui è nata 10 anni fa, il leader tra i provider VoIP nazionali.
Iniziamo dalle origini: lo scorso anno, era precisamente il 21, 22 e 23 Ottobre 2015 abbiamo partecipato allo SMAU di Milano.

12049284_10206657729513895_727275737216764366_n

SMAU è la principale fiera italiana dedicata all’Information & Communications Technology e in occasione di questa tappa precisa abbiamo voluto presentare l’evoluzione della nostra azienda: la nostra ADSL NeXT.

Chi di voi non ha ancora avuto modo di farlo, perché non provate?

 In pochi secondi potrete verificare se la vostra sede, il vostro indirizzo è coperto dall’attivazione delle nostre linee.

Inoltre, come spesso ci viene chiesto, tutte le nostre connettività hanno una BMG (banda minima garantita):
BMG

E’ un servizio, appunto, nato da poco per la nostra azienda, ma nonostante questo ad oggi sono state attivate ben 335 connettività tra ADSL NEXT 7 o 20 Mbps e NeXT Fibra 30 e 50 Mbps.

Le Adsl nei mesi sono sempre più performanti e stabili; abbiamo infatti ricevuto tanti feedback positivi sul loro funzionamento e la soddisfazione di chi fin da subito ha creduto nel nostro nuovo servizio è  fonte di soddisfazione principalmente per noi oltre che per i nostri clienti.

Vi ringrazio per l’attenzione,

-Roberta Terrasi-

Informazioni: Roberta Terrasi e il servizio di Supporto Tecnico di VoipVoice risponde ogni giorno lavorativo dalle ore 9,00 alle ore 18,00 oppure potete contattarlo tramite mail: customercare@voipvoice.it.