Archivi tag: sabrina tiseo

L’unica lotta che si perde è quella che si abbandona

Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori, per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare. – Marilyn Monroe

Mi chiamo Sabrina Tiseo, ho 25 anni e da Settembre 2017 faccio parte del gruppo VoipVoice e precisamente del reparto Provisioning.

Sono nata e cresciuta a Firenze, la danza classica era la mia vita: a 18 anni ho iniziato a insegnare ai bambini e la sera facevo lezione per me stessa, passavo le mie giornate chiusa in una sala, era tutto ciò che mi bastava per essere la persona più felice del mondo.

Purtroppo però crescendo le priorità sono cambiate e non potevo più vivere di danza.  Mi sono impegnata, ho strinto i denti facendo lavoretti provvisori che mi permettessero di continuare a vivere il mio sogno, ma sembrava che ogni cosa mi remasse contro…

Vivendo da sola non potevo mollare, dovevo continuare a cercare la mia strada e questo mi ha portato a lasciare la danza per dedicare tutto il mio tempo alla mia crescita personale, ho continuato a mettermi in gioco ma la fortuna non voleva proprio girare dalla mia parte.

Nel 2014 scelgo di partecipare a Miss Italia: dopo un periodo di buio avevo bisogno di ritrovare fiducia in me stessa e quel percorso mi ha rilasciato molte soddisfazioni, molte che non mi sarei mai aspettata.

Da lì sembra che la mia vita inizi a prendere una piega positiva.

Per amore decido di comprare casa a Quarrata e di lasciare il mio passato alle spalle, la mia amata Firenze, ricominciare una nuova vita con nuovi stimoli. Trovo un lavoro stabile in ufficio, un lavoro che mi piaceva ma era una realtà piccola e per me immaginavo qualcosa di più, volevo qualcosa di più. Fortuna vuole che arrivo a conoscere Simone Terreni ad agosto 2017 qualche giorno prima di partire per le ferie.

Faccio il colloquio di selezione e dopo due giorni parto per le vacanze, giorni passati a chiedermi cosa avrei fatto se mi avessero assunta. Ero indecisa, insicura se accettare un lavoro a 30km da casa.. “Ne vale la pena? E se poi non mi trovo bene? E se non sono all’altezza?!”

Torno dalle vacanze ed ecco che squilla il mio telefono, è Simone che mi chiama per comunicarmi che mi aveva scelta per entrare a far parte della loro squadra. Incredula ma felice non esito a dire: GRAZIE, ACCETTO.

Il 4 Settembre, il primo giorno di lavoro mi sentivo già a casa, da li è iniziato un percorso unico. Ho dato il massimo per meritarmi quel posto fino a quando, ad un certo punto, per un attimo, ho pensato di averlo perso.

A fine novembre scopro infatti di aspettare un bambino, un piccolo miracolo, ero così felice e allo stesso tempo spaventata perchè dentro di me mi sentivo come di aver mancato di rispetto per essere rimasta incinta dopo essere entrata a lavoro da soli due mesi. Decido di parlare con Simone e di prendermi ogni conseguenza, tutti mi dicevano che ormai mi ero giocata il posto, ma ecco che con un grande abbraccio mi rassicura, era felice per me, in quel momento ho provato un’emozione indescrivibile, la sua reazione mi ha confermato l’idea che mi ero fatta di questa azienda.

Eccomi qui dopo 7 mesi dall’ingresso in VoipVoice, mi hanno fornito un pc portatile e delle cuffie, insomma tutti gli strumenti per poter lavorare da casa quando la stanchezza del pancione si fa sentire, posso fare qualsiasi attività dallo studio di casa mia, attivare nuovi numeri, nuove connettività e rispondere al telefono come se fossi in ufficio. Adesso mancano solo 3 mesi alla nascita del piccolo ma voglio poter dare il mio contributo fino alla fine da Smart Worker e continuare a meritarmi quel posto.

Se qualcuno mi facesse la fatidica domanda: “Sabrina, ne è valsa la pena?” Io risponderei: “Ne è valsa la pena! Ne è valsa veramente la pena!

 

Sabrina Tiseo