Archivi categoria: Chi Siamo

Palavoip | Gli uffici VoipVoice

Trasparenze e cromature. Sedute ergonomiche, sgabelli, pouf. Open space, sale riunioni e stanze di reparto. Gli uffici VoipVoice sono moderni e funzionali, pensati per favorire la comunicazione tra i colleghi e al tempo stesso garantirne l’autonomia.

Il VoIP, il Cloud, la connettività e gli strumenti di Unified Communications & Collaboration permettono la mobilità interna e lo smart working, lasciando libero ogni lavoratore di occupare lo spazio che gli è più funzionale per il compito che sta svolgendo.

Ecco gli ambienti della nuova sede VoipVoice!

Il Palavoip | L’architettura

Progettare un fabbricato è come cucire un vestito su misura.

Non è solo un atto di ricerca della bellezza o dell’armonia come veniva definita un tempo: “Venustas”.

Non è solo la sfida tecnologica alla ricerca della sicurezza degli spazi : “Firmitas”.

Nemmeno la sola ricerca del benessere  e del giusto rapporto con lo spazio abitato della città: “Utilitas”.

Progettare e dirigere i lavori di uno edificio è sapere ricevere e proiettare le aspettative di chi lo vivrà, in un costante rapporto sinergico. Questo è stato “aedificare” la sede della VoipVoice.

Il nostro gruppo di architetti si è confrontato con i molteplici aspetti della realizzazione cercando di farle coesistere in unica sintesi: ci sono stati momenti difficili che hanno oltrepassato il confine del semplice rapporto professionale, ci sono stati momenti di stupore e di meraviglia.

Gli intenti della VoipVoice fin dall’inizio superavano, la semplice – a volte vuota – ricerca dell’effimero risultato, la domanda travalicava l’esigenza spaziale e quella della collocazione, ma si succedeva e si articolava durante i numerosi incontri a volte poco chiari nelle parole ma evidenti negli sguardi negli atteggiamenti e nella voglia di fare qualcosa d’importante.

Il progetto VoipVoice  rientra in quel filone di ricerca contemporanea dell’architettura che si confronta con la sfida ambientale in un susseguirsi di corollari che comprendono: il recupero di aree dismesse o non attuate, il cambiamento della struttura produttiva della società e la sfida e l’incentivazione del lavoro giovanile.

Su questi temi lo studio LDA.iMDA, con il progetto VoipVoice, è stato invitato in Inghilterra all’Università di Portsmouth per una Lecture dal titolo Fragility che ha riscontrato un notevole interesse scientifico.

Altri feedback positivi sono giunti con l’esposizione alla Triennale di Milano e la pubblicazione in una raccolta tra i migliori progetti di Interiors d’Italia, insieme alla candidatura per Miglior Architetto Italiano dell’anno – in attesa di esito.

PREMI:

  • The Plan Award 2018 – categoria office&business, progetto finalista: theplan.it/project_shortlist/1768
  •  Premio architetto italiano 2018: in attesa di esito.
  • Archmarathon Award 2018: candidati al premio.

 

PUBBLICAZIONI VOIPVOICE

 

DATE PRESENTAZIONE BEST ITALIAN INTERIOR DESIGN SELECTION:

  • Mostra Triennale di Milano: 15-20 Maggio 2018
  • Mostra Forlì Four Design: 24-30 Maggio 2018
  • Esposizione a Miami in occasione della premiazione di Archmarathon Award 2018: fall/winter 2018

 

Articolo a cura di Paolo Posarelli, titolare studio LDA.iMDA.

About LDA.iMDA
LDA_iMdA nasce nel 1999, dopo anni di ricerca presso la Facoltà di Architettura di Firenze, lo studio si dedica all´attività professionale. Vince premi e concorsi quali: Concorso #scuoleinnovative comune di Aviano (2017), Progetto per cinque aree degradate di Prato, Progetto per un´area balneabile a Castelnuovo Val di Cecina, progetto per un ponte sul Fiume Arno, Progetto per un polo scolastico a Caraglio, Premio Committenza Pisa, Menzione al Premio Architettura Toscana 2017 e al The Plan Award 2017, premio Design for All al Dedalo Minosse 2017. Nell´ambito del design vince: il Red Dot Award con Aria di Webert. LDA_iMdA è stato invitato in varie Università e pubblicato su riviste/libri tra cui: Paysage, Deezen, Archdaily, Domus, Interni, Almanacco degli architetti italiani di Casabella ed Exhibition Design 2, Catalogo Dedalo Minosse, Mark Magazine, l’ARCA International, Area, Domus web, Platform architecture and design. www.ldaimda.com info@ldaimda.it + 39 0571460477

Facce da Palavoip | I volti dell’Inaugurazione

Facce da Palavoip: noi, i nostri partner, familiari ed amici. Ecco alcuni dei momenti dell’inaugurazione catturati con il Simple Booth, una “selfie station platform” che ha lasciato ai presenti un ricordo fotografico!

 

Inaugurazione VoipVoice • Simple Booth Photography • www.simplebooth.it

Diario di Bordo Inaugurazione Palavoip 22 settembre 2018

Aspettando l’arrivo dei nostri ospiti.

L’accoglienza degli invitati.

Gli ospiti.

Le forbici per il taglio del nastro.

Simone Terreni, Managing Director VoipVoice, durante il suo discorso di benvenuto.

Il taglio del nastro.

Le visite guidate agli uffici VoipVoice.

Le musiche di Eka Project allietano la visita agli uffici.

L’aperitivo.

Il Simple Booth: per i nostri invitati un simpatico ricordo fotografico.

Tutto pronto per il taglio della torta nella piazzale d’ingresso.

La torta.

Il taglio della torta!

Brindiamo a VoipVoice!

Le scintille luminose a forma di V!

DiscoParty!

Happy together!!

VoipVoice: il Team!

Grazie a tutti i partner, familiari e amici che hanno scelto di festeggiare con noi l’inaugurazione della nostra nuova casa!

VoipVoice’s Team

 

PALAVOIP

La nostra nuova sede ci somiglia.

Sabato prossimo faremo l’inaugurazione. Per noi di VoipVoice sarà un evento unico e pieno di emozioniMostreremo a tutti la nostra nuova casa. Il nostro PALAVOIP!! È un edificio fortemente voluto, moderno, innovativo, digitale. Un edificio realizzato per esprimere concretamente quello che da anni stiamo diffondendo con il VoIP in giro per l’Italia e che doveva rappresentare al tempo stesso i nostri valori e le nostre caratteristiche.

Eccole:

APERTA

La nostra sede è Aperta. Di fronte all’ingresso invece di mettere il classico cancello abbiamo deciso di mettere una piazza. Un luogo dove incontrarsi, dove stare, parlare, vivere. Con tanto di sedute. Il concetto è che la nostra sede deve diventare un luogo vivo, aperto a tutti quelli che la frequentano, ci lavorano o partecipano a un evento, o semplicemente vengono a trovarci. Con quattro sale corsi, di cui una da 40 posti, il Palavoip diventa per tutto il territorio un luogo perfetto per fare eventi sul VoIP e non solo. Formazione, workshop, convegni.

SMART

La nostra sede è SMART. Vuol dire che nel nostro edificio, grazie alla progettazione degli spazi e la scelta degli arredi, non esiste più il concetto della scrivania fissa. Il lavoratore o il visitatore può scegliere di lavorare nella sua postazione, nelle sale riunioni, nella zona relax, nell’open space usando sgabelli alti, in cucina mentre beve una tazza di caffè, all’esterno dell’edificio o addirittura a casa sua o in hotel. Con un PC portatile e una cuffia wireless è possibile lavorare ovunque. Se nevica siamo tutti operativi da casa, se uno non vuol venire in ufficio ma vuol lavorare da casa, risparmiando tempo e non inquinando, con il VoIP si può. Volevamo dimostrare che lo Smart Working non solo è possibile ma anche applicabile.

DIGITALE

La nostra sede è tutta Digitale. Non troverete una sola linea analogica, nemmeno per il fax. Le nostre chiamate sono tutte digitali, tutte in VoIP. Non solo: non abbiamo archivi cartacei perché da anni facciamo l’Archiviazione Digitale e cerchiamo di stampare il meno possibile. La nostra azienda vive nel Cloud e sfrutta le autostrade digitali. Noi abbiamo già messo in atto quella Digital Transformation, indispensabile per riuscire a rimanere competitivi, che stiamo raccontando a tutti i nostri partner e clienti.

CONNESSA

La nostra sede è Connessa. Siamo stati i primi a portare la Fibra nella nostra zona industriale e grazie a noi altre aziende hanno potuto beneficiare di questi lavori. Oltre a una Fibra Dedicata, abbiamo altre due Fiber to the Cabinet su vettori diversi e ridondate, un collegamento WiFi sul tetto e una SIM di Backup. In pratica è impossibile rimanere fermi. Siamo continuamente connessi e a tutti i nostri ospiti diamo collegamenti dedicati. Si chiama Business Continuity, vuol dire dare servizi altamente performanti ai nostri clienti e prima di fornirli li abbiamo testati sulla nostra pelle.

GREEN

La nostra sede è Green. La nostra sede è a Impatto Zero, anzi forniamo l’Energia eccedente alla rete elettrica. Sul tetto abbiamo un impianto fotovoltaico che sostiene completamente i nostri impianti di riscaldamento (niente metano bruciato) e di condizionamento. Siamo ecologici, perché pensiamo che ognuno di noi può cambiare il mondo agendo con le proprie azioni. Concretamente. Si usano le energie rinnovabili. Non si pianta alberi dopo aver bruciato CO2. Ogni azienda ha il dovere di lasciare il mondo ai nostri figli meglio di come l’ha trovato.

INCUBATRICE

La nostra sede è un’Incubatrice. Nello spazio di Coworking possiamo accogliere liberi professionisti, Start Up, ragazzi che hanno voglia di crearselo il lavoro. Crearselo ma magari avere noi come punto di riferimento, formandoli, dandogli gli strumenti idonei per farli crescere e far sì che il futuro non sia incerto grazie alla nostra esperienza sviluppata nel passato. Inoltre il VoIP è la tecnologia giusta per aprire un’azienda in pochi minuti. Un collegamento a internet, un numero telefonico generato in un paio d’ore: nel nostro Coworking se entri oggi alle ore 9 alle ore 11 del giorno stesso sei già operativo. E se tra le varie realtà che verranno a vivere da noi riusciremo a trovare qualcuno in gamba, noi saremo pronti ad investirci, anche economicamente.

FUTURO

La nostra azienda pensa già al Futuro. VoipVoice pensava al futuro nel 2006 quando dodici anni fa è nata. Oggi stiamo già pensando agli anni prossimi futuri. Grazie a questi nuovi spazi saremo in grado di riuscire ad affrontare il futuro. Negli ultimi mesi abbiamo assunto sei persone. Ad ottobre comincerà una nuova selezione per la Receptionist e nel 2019 cercheremo una serie di nuove posizioni per incrementare la nostra rete vendita. Special Partner, District Manager e Tecnici preparati. Cercheremo di aprire due sedi a Milano e Roma. Insomma VoipVoice cresce e con lei crescono le persone.

Sabato prossimo inauguriamo il nostro PALAVOIP.
Per un giorno Montelupo diventa Capitale Mondiale del VOIP!

LA PERIFERIA DIVENTA CENTRO.
E noi faremo di tutto per rimanere il centro del VoIP in Italia il più a lungo possibile.
E ce la faremo.

Dopo la festa, dopo aver messo a posto bicchieri e piatti, spento la musica e le luci, mandato la gente a casa, guarderò negli occhi i miei ragazzi e dirò loro che questo non è un punto d’arrivo. Questa è la prima pietra per costruire un progetto ancora più grande. So già come reagiranno. Mi guarderanno, faranno un gran sospiro, sorrideranno con l’aria di quelli che la sanno lunga e diranno sicuri e più convinti di me:

ANDIAMO!!!

Simone Terreni, Managing Director VoipVoice

VoipVoice: la rete delle reti

Mancano pochi giorni all’inaugurazione della nostra sede.
Da qualche mese ci siamo trasferiti in un edificio moderno e nettamente più grande rispetto alla precedente sede. La nostra nuova casa ha tante nuove caratteristiche che la settimana prossima vi racconterò. Oggi però vi racconto il motivo per cui abbiamo come elemento caratterizzante la rete stirata in alluminio.

Quando cominciò la progettazione del nuovo edificio diedi come indicazione agli architetti che ci stavano lavorando che la nuova sede doveva avere un elemento distintivo. Cioè doveva essere un edificio che fosse un punto di riferimento, che si potesse notare, diverso dal tutto il contesto che c’era intorno. Naturalmente, tale elemento distintivo doveva essere coerente con i nostri valori.

Il lavoro dello Studio ldaImda portò subito a trovare come elemento distintivo questa rete stirata in alluminio. L’idea ci piacque perché ci rappresentava a pieno.  

La RETE di Internet, il Web, senza la quale non esisterebbe il VoIP, la voce che passa sopra l’Internet Protocol.

La RETE di rapporti che ci lega a tutti i nostri Rivenditori, che su tutto il territorio nazionale, vanno a mettere la faccia al posto nostro presso i loro clienti.

La RETE dei rapporti che negli anni abbiamo intessuto con i più importanti Vendor nazionali e internazionali che fa di VoipVoice la realtà nel settore del VoIP che vanta il maggior numero di queste collaborazioni certificate.

La RETE dei rapporti con tutti quei Distributori che insieme a noi stanno diffondendo la tecnologia VoIP, con prodotti e software, dando assistenza sia a livello di progettazione sia nella successiva assistenza post vendita.

La RETE di tutti quei Tecnici che con noi, insieme a noi, hanno aiutato tanti clienti e tanti partner a migliorare le loro competenze tecniche in un settore specifico così tosto e difficile, ma grazie a una parola magica, COLLABORAZIONE, hanno permesso di rendere efficace il VoIP in migliaia di linee.

VoipVoice è un’arma di costruzione di massa per il VoIP in Italia. Una RETE DELLE RETI.

In dodici anni abbiamo tessuto centinaia di relazioni e stabilito e costruito rapporti duraturi che hanno fatto di VoipVoice UN PUNTO DI RIFERIMENTO NAZIONALE. E fin da subito ci è interessato questo. Non importava fare fatturato a tutti i costi ma creare una massa critica che sviluppasse la digitalizzazione del paese. E oggi, a pochi giorni dall’inaugurazione di un edificio che ha come simbolo proprio la Rete, guardandoci indietro, crediamo di aver raggiunto questo obiettivo. Non solo. Proprio a pochi giorni da questo importante evento, dove tante persone giungeranno da tutta Italia e dall’estero per festeggiarci, vogliamo ribadire il concetto annunciando nuove partnership, nuove Certificazioni con brand importanti ed affermati del nostro settore e distributori che hanno avuto il coraggio di credere in noi facendo Accordi Quadro vantaggiosi per i nostri partnerDistributori:

AsitDistrilanMeta TelecomunicazioniNextmediaSintel Nuovi Brand Certificati: 

Fanvil InnovaphoneMediatrixPolycomSi tratta di aziende Italiane, Tedesche, Cinesi, Americane. E si parla di collaborazioni delle quali abbiamo dato ampia notizia sul web:

www.channelcity.it/distributori/15777/voipvoice-nuovi-accordi-di-distribuzione.html 

www.datamanager.it/2018/09/nuovi-accordi-quadro-e-nuove-interoperabilita-comincia-con-grandi-novita-il-settembre-di-voipvoice/

www.mondomobileweb.it/121840-voipvoce-tutte-le-novita-del-nuovo-anno-tra-accordi-quadro-e-interoperativita 

www.gonews.it/2018/09/07/voipvoice-riparte-nuovi-accordi-quadro-e-interoperabilita/

www.informazione.it/c/C4A427C9-9AE8-4F5B-95A0-34E57A5BB47F/Nuovi-accordi-quadro-e-nuove-interoperabilita-comincia-con-grandi-novita-il-settembre-di-VoipVoice

Queste partnership ci permetteranno di fare un ulteriore salto di qualità e di consolidare la nostra posizione, nel panorama italiano, come punto di riferimento per eccellenza sul VoIP.

Dove c’è VoIP, in Italia, c’è VoipVoice con tutta la sua rete di relazioni.

A cura di Simone Terreni

 

 

 

 

 

 

L’unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai

L’unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai.” S.J.

Sono Annamaria Pugliano, ho 25 anni e sono entrata a far parte di VoipVoice, Reparto Commerciale, a settembre 2017.

Sono originaria pugliese, precisamente di Molfetta, una bellissima città in provincia di Bari.

Lì sono nata e cresciuta e, all’età di 18 anni, ho iniziato a lavorare nel campo delle TLC. Parliamo di un franchising, quindi, inizialmente, ho lavorato per gestori sia di telefonia mobile che fissa.

Dal 2012 e fino all’agosto del 2017 invece, ho avuto l’opportunità di lavorare nello Store di un Gestore Mobile, e è in questi 5 anni che ho coltivato ancora di più la passione per questo fantastico settore. Contemporaneamente ho conseguito la Laurea Triennale in “Economia e Commercio” presso l’Università di Bari. Non è stato facile all’inizio integrare lavoro e studio ma alla fine ce l’abbiamo fatta!

Nel tempo, grazie alle esperienze lavorative e a ciò che mi hanno insegnato e trasmesso, le Telecomunicazioni sono diventate una vera passione, anzi, un obiettivo da raggiungere! Ho deciso quindi di continuare i miei studi, nel Settembre 2016, con la Laurea Magistrale in “Tecnologie e Gestione dell’Innovazione” presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Sono ancora in fase di conclusione ma non vedo l’ora che finisca!

Il mio ingresso in VoipVoice si può definire una storia ed un cambiamento di vita allo stesso tempo. Giustamente ci si potrebbe chiedere: “che ci fa una pugliese a Montelupo Fiorentino a lavorare in VoipVoice?!”.

Bene, è andata così!

A giugno 2017 ho partecipato al Partner Meeting VoipVoice Puglia, a cui ho chiesto di partecipare spinta proprio da questa voglia di conoscere sempre più il settore e cercare, nel mio piccolo, di prendere parte allo sviluppo digitale del nostro paese. Lì ho conosciuto Simone che in quello stesso momento mi ha fatto una proposta di lavoro. Tempo per scegliere una settimana. “Mi trasferisco? Abbandono la mia vita qui? Con gli studi ce la farò? Sono all’altezza?”. Sono stata inondata in 5 minuti da un milione di domande, dubbi e perché no, anche paure. Poi ho razionalizzato e pensato che questo è il mio obiettivo, è l’inizio di un percorso che spero possa durare tutta la mia vita. È un treno che passa ed io adesso devo salirci.

Sono stata accolta a braccia aperte da tutti i colleghi ed è soprattutto grazie a loro che spesso mi riesco a sentire a casa! L’azienda mi sta permettendo di fare molte esperienze nel settore e di professionalizzarmi sempre più. Il primo Public Speech a Bari credo non lo dimenticherò mai, come anche la partecipazione attiva agli Smau di Padova e Bologna. Ma non è finita qui: in pochi mesi ho partecipato anche ad altri Roadshow e meeting, sempre nelle vesti di Area Manager Sud Italia.

L’azienda spesso mi dà la possibilità di lavorare direttamente da casa (nella mia amata Puglia), rendendo flessibile il lavoro, in quanto adotta la pratica dello Smart Working.

In VoipVoice sto facendo quello che mi sarebbe sempre piaciuto fare, ovvero seguire la forza vendita di una Azienda di TLC, formarla e spronarla a raggiungere dei risultati ed obiettivi, personali e aziendali.

VoipVoice è un’azienda con fortissimi potenziali e con tutta me stessa spero di poter crescere assieme a lei.

Certo, non è stato facile abbandonare tutto, ma quando sono la passione e la voglia di fare a spingerti, sai che non hai fatto un errore e che stai percorrendo la strada giusta.

Quello che spero nel mio ruolo da Commerciale e, nello specifico, di Area Manager Sud Italia, è di essere all’altezza di tale ruolo, di migliorarmi sempre più, di diventare il punto di riferimento per tutti i partner e clienti che seguo, cercando di trasmettere il più possibile la mia passione e, allo stesso tempo, cogliere ed imparare da loro ciò che ancora non so.

Annamaria Pugliano

KARMA CHAMALEON ovvero LE SETTE REGOLE DEL CAMALEONTE

VoipVoice è un’azienda particolare.
Non voglio dire strana, ma sicuramente particolare.

Siamo diversi da tutti gli altri e in ogni cosa che facciamo spesso cerchiamo questa differenza, questa unicità.
Ad esempio la nostra mascotte è un Camaleonte, uno degli animali più particolari che esista in natura.
E in azienda, in due bellissime e grandi e verdi teche, abbiamo proprio due Camaleonti veri.
FIBRA è il nome della femmina, TRUNK quello del maschio.

Sono animali dolcissimi, per niente pericolosi e gli vogliamo un gran bene.

Quando abbiamo visitatori o ospiti di solito ci vengono rivolte due domande.

La prima è: Dove sono?
Siccome le teche costruite appositamente per loro, piene di verde, alimentate con luce, calore e acqua in maniera automatica, che ricostruiscono il loro ambiente naturale tropicale, sono molto grandi, Trunk e Fibra sono bravissimi a nascondersi e a mimetizzarsi. E quindi capita che la gente passi molto tempo a cercarli, in una specie di piccolo gioco. Trova il Camaleonte!!

La seconda domanda è: Perché avete scelto proprio il Camaleonte?
Una risposta facile facile è che il significato etimologico del nome del Camaleonte viene dal latino chamaeleon, che a sua volta deriva dal greco χαμαιλέων, vocabolo composto da χαμαί «in basso, a terra» e λέων «leone», ed ha il significato letterale di «leone (che striscia) sulla terra» (ho fatto copia e incolla da Wikipedia). Anche noi siamo come dei piccoli leoni che cerchiamo di combattere, con tutta una serie di metodi e strategie, contro i colossi delle Telecomunicazioni e le Multinazionali.

Un’altra risposta invece, un po’ più articolata, mi viene in mente pensando a una vecchia canzone dei Culture Club: KARMA CHAMALEON.
Ecco in pratica le cose in comune che noi abbiamo con i Camaleonti sono tantissime, quasi come se ci fosse un Karma,  comune, cioè un generico agire volto a un fine, inteso come attivazione del principio di “causa-effetto”, con le relative conseguenze morali (anche qui ho fatto copia incolla da Wikipedia).

Il modo più semplice per spiegare questo nostro Karma sono le
SETTE REGOLE DEL CAMALEONTE.

Eccole:

  1. ADATTATI ALLE ESIGENZE DEL CLIENTE: I Camaleonti cambiano colore in base all’ambiente in cui vivono. Anche noi mettiamo al centro il nostro cliente. Solo il cliente definisce un lavoro ben fatto.
  2. SII VELOCE E PRECISO. Il Camaleonte è molto lento ma quando caccia usa la lingua a una velocità incredibile ed ha una precisione unica. Velocità e precisione, per attivare i nostri servizi e per dare assistenza ai nostri partner e clienti, sono due requisiti indispensabili. 
  3. ABBI UNA VISIONE COMPLETA. Il Camaleonte ha la caratteristica unica in natura di guardare in maniera autonoma e indipendente entrambi gli occhi, riuscendo ad avere una visione a 360°. Anche noi cerchiamo di conoscere in maniera completa il mercato delle TLC, di essere sempre un passo avanti, ed avere una visione completa del nostro settore. Un punto di riferimento.
  4. ADATTATI A QUALSIASI DIMENSIONE. Ci sono Camaleonti per tutte le taglie. Esistono oltre 200 specie diverse, e si va dai 3 a oltre i 60 cm. Noi lavoriamo con tantissimi partner. Dalla grande azienda al piccolo professionista, dal negozio di informatica al consulente con alle spalle anni di esperienza. La nostra capacità è quella di adattarsi a ogni dimensione, cercando di metterli sempre al centro.
  5. COMUNICA IN MANIERA EFFICACE. Il Camaleonte, sia con il cambio del colore sia con vibrazioni e suoni a bassa frequenza non udibili dagli esseri umani, sa comunicare molto bene. Anche noi in maniera trasparente comunichiamo prezzi, servizi, assistenza. Usiamo ogni tipo di comunicazione, tradizionale o social.
  6. NON SMETTERE MAI DI EMOZIONARTI: Il Camaleonte cambia in continuazione anche in base alle sue emozioni, se ha paura diventa marrone, se è verde è sereno, se è innamorato e vuol conquistare la femmina mostra tutti i colori. Cerchiamo di mettere tanta passione, noi di VoipVoice, in tutto quello che facciamo, non smettiamo mai di emozionarci e di buttare il cuore oltre l’ostacolo. Anche quando dobbiamo affrontare momenti difficili.
  7. CAMBIA SEMPRE RIMANENDO TE STESSO. Il Camaleonte cambia in continuazione, sia a livello di pigmenti, sia cambiando spesso la pelle. Ma rimane sempre se stesso. Noi per rimanere al passo con i tempi cambiamo spesso, cambiamo perché il mondo è in continua evoluzione, ma cerchiamo di rimanere noi stessi. Sempre.

Parola di Camaleonte!

A cura di Simone Terreni
Managing Director VoipVoice

Fibra

Trunk

L’unica lotta che si perde è quella che si abbandona

Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori, per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare. – Marilyn Monroe

Mi chiamo Sabrina Tiseo, ho 25 anni e da Settembre 2017 faccio parte del gruppo VoipVoice e precisamente del reparto Provisioning.

Sono nata e cresciuta a Firenze, la danza classica era la mia vita: a 18 anni ho iniziato a insegnare ai bambini e la sera facevo lezione per me stessa, passavo le mie giornate chiusa in una sala, era tutto ciò che mi bastava per essere la persona più felice del mondo.

Purtroppo però crescendo le priorità sono cambiate e non potevo più vivere di danza.  Mi sono impegnata, ho strinto i denti facendo lavoretti provvisori che mi permettessero di continuare a vivere il mio sogno, ma sembrava che ogni cosa mi remasse contro…

Vivendo da sola non potevo mollare, dovevo continuare a cercare la mia strada e questo mi ha portato a lasciare la danza per dedicare tutto il mio tempo alla mia crescita personale, ho continuato a mettermi in gioco ma la fortuna non voleva proprio girare dalla mia parte.

Nel 2014 scelgo di partecipare a Miss Italia: dopo un periodo di buio avevo bisogno di ritrovare fiducia in me stessa e quel percorso mi ha rilasciato molte soddisfazioni, molte che non mi sarei mai aspettata.

Da lì sembra che la mia vita inizi a prendere una piega positiva.

Per amore decido di comprare casa a Quarrata e di lasciare il mio passato alle spalle, la mia amata Firenze, ricominciare una nuova vita con nuovi stimoli. Trovo un lavoro stabile in ufficio, un lavoro che mi piaceva ma era una realtà piccola e per me immaginavo qualcosa di più, volevo qualcosa di più. Fortuna vuole che arrivo a conoscere Simone Terreni ad agosto 2017 qualche giorno prima di partire per le ferie.

Faccio il colloquio di selezione e dopo due giorni parto per le vacanze, giorni passati a chiedermi cosa avrei fatto se mi avessero assunta. Ero indecisa, insicura se accettare un lavoro a 30km da casa.. “Ne vale la pena? E se poi non mi trovo bene? E se non sono all’altezza?!”

Torno dalle vacanze ed ecco che squilla il mio telefono, è Simone che mi chiama per comunicarmi che mi aveva scelta per entrare a far parte della loro squadra. Incredula ma felice non esito a dire: GRAZIE, ACCETTO.

Il 4 Settembre, il primo giorno di lavoro mi sentivo già a casa, da li è iniziato un percorso unico. Ho dato il massimo per meritarmi quel posto fino a quando, ad un certo punto, per un attimo, ho pensato di averlo perso.

A fine novembre scopro infatti di aspettare un bambino, un piccolo miracolo, ero così felice e allo stesso tempo spaventata perchè dentro di me mi sentivo come di aver mancato di rispetto per essere rimasta incinta dopo essere entrata a lavoro da soli due mesi. Decido di parlare con Simone e di prendermi ogni conseguenza, tutti mi dicevano che ormai mi ero giocata il posto, ma ecco che con un grande abbraccio mi rassicura, era felice per me, in quel momento ho provato un’emozione indescrivibile, la sua reazione mi ha confermato l’idea che mi ero fatta di questa azienda.

Eccomi qui dopo 7 mesi dall’ingresso in VoipVoice, mi hanno fornito un pc portatile e delle cuffie, insomma tutti gli strumenti per poter lavorare da casa quando la stanchezza del pancione si fa sentire, posso fare qualsiasi attività dallo studio di casa mia, attivare nuovi numeri, nuove connettività e rispondere al telefono come se fossi in ufficio. Adesso mancano solo 3 mesi alla nascita del piccolo ma voglio poter dare il mio contributo fino alla fine da Smart Worker e continuare a meritarmi quel posto.

Se qualcuno mi facesse la fatidica domanda: “Sabrina, ne è valsa la pena?” Io risponderei: “Ne è valsa la pena! Ne è valsa veramente la pena!

 

Sabrina Tiseo