“Posso farvi una domanda?”

Se vi dico “squadra” qual è la prima cosa che vi viene in mente?

Mi è venuto spontaneo chiederlo a chi, con me, ne forma una.

Mi hanno risposto così: coraggio, sacrificio, unione, condivisione, stimoli, sincronia. Qualcuno penserà alla propria squadra del cuore, allo sport in generale, qualcun’altro al suo team di lavoro o in maniera bizzarra al “righello” che si usava alle scuole medie per fare i disegni tecnici; altri invece mi hanno detto: supporto, fiducia, collaborazione, forza, legame, famiglia.

Penso che la parola “squadra” le racchiuda tutte, ma se la domanda fosse stata posta a me, avrei risposto: unione, impegno, adattamento ed armonia, soprattutto armonia.

Si. Perché quando si fa parte di una squadra siamo uniti dalla gioia di una vittoria al dolore di una sconfitta, dalla passione agli obbiettivi che ci siamo posti; dall’impegno per raggiungerli, per migliorarsi, per supportare chi è con noi. Ed infine, ciò che distingue e rende più forte una squadra, l’armonia .

Gioco a pallavolo dell’età di 8 anni e in questo strano sport, sono strettamente unita alle mie compagne. Non posso toccare la palla due volte di seguito, sennò è punto per l’avversario. Per fare punto dobbiamo mettere nelle migliori condizioni le attaccanti e per evitare di farcelo fare le nostre posizioni di difesa sono strettamente coordinate.

Sicuramente, Mauro Berruto, ex CT della Nazionale Maschile, nel suo articolo “Cari Genitori” vi spiega meglio cosa intendo.

La domanda che sorge spontanea è: cosa c’entra tutto questo con il mio lavoro?

Semplice. Io, insieme ai miei colleghi siamo una squadra, la VoipVoice.

team

Greta Tofani, Valentina Maionchi ed io facciamo parte del reparto amministravo, e come ben sapete: ci occupiamo di processare le richieste, nuove o portate, delle numerazioni VoIP e ADSL. Di inserire i nuovi rivenditori e i contratti, gestiamo gli insoluti e le provvigioni, attiviamo e disattiviamo le deviazioni e rispondiamo ad ogni vostra richiesta amministrativa.

Ma come quando un giocatore entra in campo dalla panchina, io, quando ce n’è la necessità aiuto il nostro reparto tecnico. Naturalmente, non sono competente come chi lo forma, ma mi stanno allenando.

La mia formazione è iniziata circa un anno fa, le mie colleghe mi hanno introdotto al loro reparto spiegandomi le “basi” e come risolvere le segnalazioni più frequenti.

La nostra priorità è riuscire a risolvere nel più breve tempo possibile e nel miglior dei modi la problematica riscontrata. Ed è per questo motivo che quando una delle mie colleghe è fuori per eventi, ad esempio, che io mi dedico completamente a prendere le segnalazioni e a gestire quelle di mia competenza. In questo modo, chi affianco è agevolato a risolvere le situazioni più complicate.

Un giocatore che si rispetti, si allena costantemente. Ed è perciò che, periodicamente, tengo dei corsi di aggiornamento con Parminder Kaur o Roberta Terrasi ed insieme ne seguiamo degli altri, per migliorare le nostre competenze.

Un perfetto gioco di squadra, dove chi ha bisogno di supporto viene aiutato e chi si ritrova con un giocatore in meno, riadatta il suo assetto.

Mi presento per chi, ancora, non mi conosce. Mi chiamo Alessia Rustichini, ho 20 anni e faccio parte del reparto amministrativo, all’occorrenza, del supporto tecnico.14593749_10153985812432218_2082478138_n

Sono sempre più convinta di quello che ho scritto nel mio primo articolo:

Mi viene in mente quel proverbio che dice “tutti sono utili, ma nessuno è indispensabile “. Sono arrivata alla conclusione che si, in alcuni casi può rivelarsi vero, ma nella nostra squadra è assolutamente inappropriato, sbagliato.

Siamo tutti indispensabili, dei miei colleghi del reparto commerciale a quello del marketing, dal reparto tecnico a quello amministrativo, a chi collabora con noi.

Che armonia quando giochiamo!

“Non c’è nessuno che può schiacciare se non c’è un altro che alza, nessuno che può alzare se non c’è un altro che ha ricevuto la battuta avversaria.”     Mauro Berruto

– Alessia Rustichini-

 

Il servizio di Provisioning e il Reparto Tecnico di VoipVoice rispondono ogni giorno lavorativo dalle ore 9,00 alle ore 18,00 o tramite mail agli indirizzi provisioning@voipvoice.it – customercare@voipvoice.it.

Un pensiero su ““Posso farvi una domanda?”

  1. Pingback: Siamo in ballo, quindi balliamo | VoipVoice Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *