Blog

“Puoi provare a cambiare la testa della gente ma stai solo perdendo tempo. Cambia gli strumenti e cambierai il mondo.”

Se dovessi scegliere una frase che rappresenta gli Anni ‘10 (dal 2010 al 2019), il Decennio che si è appena concluso, sceglierei proprio questa frase di Stewart Brand, il futurologo che negli anni ’70 coniò il termine “personal computer” e la frase “Stay Hungry, Stay Foolish” che ispirò Steve Jobs.

Cosa resterà di questi favolosi Anni ‘10?
Sono stati anni in cui la nostra società ha subito un’accelerazione pazzesca a livello digitale e tecnologico.

Forse è ancora troppo presto per fare un bilancio oggettivo del decennio appena concluso.

Forse la tecnologia che sconvolgerà il nostro futuro prossimo e le nostre abitudini è stata già inventata in questi anni ma ancora non ha trovato il giusto mercato.

Forse l’azienda che diventerà un colosso mondiale negli anni ’20 del 2000 con i suoi prodotti/servizi è stata una Start Up proprio di questi anni appena passati.

Certo è che alcune tendenze sono già abbastanza chiare.

Gli Anni ’10 sono stati gli anni del dilagare delle APP, dell’avvento del Cloud, della gestione sempre più complessa dei dati (Big Data), dello Streaming come intrattenimento principale del pianeta – con la conseguente richiesta crescente di sempre più banda a disposizione per l’utente sia fissa che mobile (la Fibra, il 4G e il 5G) – l’introduzione sempre più massiccia dell’Intelligenza Artificiale nella nostra vita quotidiana con Assistenti Virtuali e l’Internet delle Cose (IoT).

Allora proviamo a vedere anno per anno, in un piccolo gioco, quelle che sono stati le tappe più significative, i cambiamenti tech che hanno caratterizzato questo decennio appena concluso. In parallelo, visto che VoipVoice ha attraversato tutti gli Anni 10, ed è stata una protagonista del cambiamento digitale nel settore delle TLC in Italia, tracceremo anche le tappe più importanti per la nostra azienda.

2010:

  • Steve Jobs presenta l’iPad. Il Tablet entra nella vita di tutti i giorni per lavorare, per aiutare gli anziani, per far giocare i bimbi piccoli, per leggere un ebook.
  • Nasce Instagram. Kevin Systrom al ritorno da una sua vacanza in Messico con la propria fidanzata capisce che deve fare un social basato solo sulle foto. Sarebbe diventato il Social di riferimento nell’ultima parte degli anni ’10.
  • Viene arrestato nel Regno Unito Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, un sito di notizie alternative messe direttamente sul Web. Nei mesi prima aveva diffuso informazioni segrete su azioni nascoste dell’esercito americano nella guerra in Afganistan. Il modo di fare informazione cambia.

VoipVoice 2010:

Ottobre: Viene ufficializzata la Certificazione di VoipVoice/AVM FRITZ!, un’azienda tedesca produttrice di devices per collegarsi alla rete e la possibilità di avere a bordo un trunk sip. In Germania è un’azienda leader nel suo settore. Negli anni ’10 lo diventerà anche in italia. VoipVoice precorre i tempi.

Novembre: Siamo ancora nell’epoca delle linee analogiche e ISDN e il prodotto migliore sul mercato è della svizzera Patton. VoipVoice certifica ufficialmente Patton che spesso viene usato dai nostri partner per mettere il VoIP mantenendo il precedente impianto di telefonia.

2011:

  • Il 5 Ottobre muore Steve Jobs, il visionario, l’innovatore, l’inventore, l’informatico, il personaggio simbolo degli Anni ‘10.
  • Viene pubblicato Minecraft, il videogioco più venduto di sempre. I Videogames dai tempi di Space Invaders e Pac Man sono da sempre la Killer Application per la diffusione della Tecnologia Digitale.
  • Nasce WeChat, una app per la messaggistica istantanea, prodotta dalla cinese Tencent (sentiremo ancora parlare di loro). Attualmente oltre un miliardo di persone la utilizzano, è la terza applicazione di messaggistica più diffusa dopo WhatsApp e Messanger di Facebook.
  • Microsoft acquista Skype per 8,5 miliardi di dollari divenendone il quarto proprietario in otto anni. Skype è l’applicazione che ha diffuso il VoIP in tutto il mondo (anche se usa un protocollo di trasmissione proprietario e non open come il SIP). Un paio di anni dopo Microsoft elimina definitivamente il vecchio Live Messanger.
  • Spotify sbarca negli USA dopo anni di ritardi e negoziati con le quattro maggiori case discografiche americane. La musica non si scarica più, si ascolta in streaming. Napster è un lontano ricordo.
  • La App che permette di noleggiare un’auto, guidata da privati, cambia nome per protesta dei tassisti: da UberCab a Uber. Il modo di viaggiare viene rivoluzionato.
  • Esce Snapchat, il social che invia messaggi o crea storie che dopo 24 ore spariscano. Non tutto quello che mettiamo sui social merita di rimanere. Evan Spiegel e gli altri inventori del Fantasmino Giallo lo capiscono. E le storie diventano virali! Zuckerberg tenta di compralo, ma fallirà. Allora introdurrà le storie dappertutto: Instagram, Facebook, WhatsApp.
  • Tutti i produttori di Tv puntano alla Tv connessa a internet, con le App e il Browser per navigare: sono le SMART TV e Samsung è stata la prima a crederci fino in fondo, cambiando e rinnovando il mercato dell’Home Entertainment.
  • La Apple lancia il servizio di iCloud: permette la sincronizzazione automatica di dati, contatti, immagini e brani musicali tra i vari dispositivi dell’utente in modo automatico e trasparente. Prima di morire Steve Jobs mette il Cloud in tasca a tutti e sdogana questa tecnologia che caratterizzerà gli Anni ’10.
  • Il 2011 è l’anno dell’Augmented Reality (la Realtà Aumentata) con prodotti dedicati, tra i quali spicca il pluripremiato Webcam Social Shopper. Il Cruscotto dell’automobile, l’esplorazione della città puntando lo Smartphone o la Chirurgia Robotica a distanza sono tutti esempi di realtà aumentata.
  • Nel 2011 l’uso delle App supera l’utilizzo del Web. Internet diventa Mobile, hai su un solo device tutta il sapere umano e l’economia diventa Smart.

VoipVoice 2011:

Giugno: A Milano VoipVoice partecipa ad Over IP, un evento a carattere nazionale sulla tecnologia digitale e il protocollo IP. Viene tenuto il primo speech pubblico della nostra azienda. Negli anni a seguire gli eventi e gli speech dove presenteremo i nostri servizi con passione e professionalità saranno centinaia.

Dicembre: VoipVoice annuncia la Certificazione di Voismart. Si tratta di un centralino con una tecnologia completamente italiana e uno dei migliori brand sul VoIP sul mercato che per un po’ di tempo ha avuto un buon mercato anche all’estero.

2012:

  • Nel Regno Unito esce Raspberry Pi, un single-board computer minuscolo, cioè una scheda elettronica implementante un intero computer. Sempre più Micro, sempre più potenti. Dai Personal Computer a Internet of Things, il passo è breve.
  • A causa dell’esaurimento di liquidità a sua disposizione, la Kodak fallisce, va in amministrazione controllata e smette di produrre apparecchi fotografici. Nessuno compra più macchine fotografiche, nessuno ha bisogno di pellicole, nessuno stampa più le foto. Eppure oggi vengono scattate un’infinità di foto in più ma la maggior parte restano sul nostro telefonino.
  • Facebook acquista Instagram alla modica cifra di 1 milione di dollari.
  • Il 4 luglio lo Switch Off è terminato anche in Italia. La Tv diventa digitale.
  • Nasce Tinder, una app per per incontri. Due anni dopo oltre un miliardo di “swipes” al giorno vengono fatti. Lo “swiping” è  un movimento di “strisciata” per scegliere tra le foto dell’uomo o della donna che vuoi incontrare. Anche l’amore cambia negli Anni ‘10, il partner lo trovi sui social e non in discoteca.
  • AirBnB, il portale online che mette in contatto persone in cerca di un alloggio per una vacanza, con privati che dispongono camere da affittare, conta alloggi in oltre 26.000 città in 192 paesi e raggiunge 10 milioni di notti prenotate in tutto il mondo tramite il loro sito. L’industria turistica cambia definitivamente forma negli Anni ’10.

VoipVoice 2012:

Marzo: Nasce la collaborazione tra VoipVoice e Kerio, un’azienda americana specializzata in soluzioni di Security ma che ha anche un PBX tra i suoi prodotti. È la prima collaborazione americana per la nostra azienda.
Marzo: Comincia nel 2012 una delle collaborazioni più importanti per VoipVoice: VoipVoice consegue la Certificazione con snom, l’azienda tedesca leader mondiale della telefonia su IP. Ancora oggi spesso siamo con loro in eventi in tutta Italia e i nostri corsi di Certificazioni usano telefoni snom.

2013:

  • Video riprese e fotografia dall’alto, operazioni di ricerca e soccorso, monitoraggio ambientale e calamità naturali, telerilevamento, sicurezza territoriale, delle frontiere e lotta ai narcotrafficanti: Esplode la mania per i Droni!!!
  • Vengono chiusi negli Stati Uniti 300 negozi di Blockbuster, la principale catena di distribuzione intrattenimento per la casa e di videogiochi. La notizia, di fatto, sancisce la fine di un’epoca, quella del noleggio «fisico» di prodotti audiovisivi. Dopo pochi mesi Blockbuster fallisce.
  • Netflix lancia la sua prima serie “House of Cards”, con Kevin Spacey e la regia di David Fincher. Il mondo delle Serie Tv cambia e l’intrattenimento casalingo diventa On Demand.
  • Nasce Telegram: un servizio di Messaggistica Istantanea e broadcasting basato su Cloud ed erogato senza fini di lucro fondata dall’imprenditore russo Pavel Durov. Messaggi che spariscono e Bot per creare gruppi e risposte personalizzate questi i punti di forza di questa App.
  • Viene annunciato ufficialmente un accordo dal valore di 5,44 miliardi di euro, con il quale Microsoft si aggiudica la divisione Devices & Services di Nokia. Un’era si chiude e nasce Microsoft Mobile, che al momento non ha avuto molto successo.

VoipVoice 2013:

Gennaio: Nei cordless di Gigaset è possibile trovare, tra i provider compatibili ed attivabili, anche VoipVoice. Gigaset è un’azienda tedesca Leader mondiale di telefoni IP. Un brand prestigioso che potete trovare in tutti i supermercati di elettronica o nei piccoli negozi accanto alla cassa.

Ottobre: Viene realizzato il VoIP D.O.C.G., un tour di VoipVoice svolto interamente in cantine. VoipVoice negli anni farà numerosi eventi fuori dagli schemi.

2014:

  • Viene lanciata in Cina da Alex Zhu e Luyu Yang Musically, un Social Network per la creazione e la trasmissione di video e la messaggistica. Il 2 agosto 2018 l’App verrà aggiornata ed e diventerà TikTok, il Social di riferimento per le giovani di generazioni, che vanta attualmente una capacità di crescita esponenziale. Le foto sono vecchie, i giovani vogliono i video.
  • Ispirandosi all’Antica Biblioteca di Alessandria e alla voce del computer dell’Astronave Enterprise, Amazon lancia Echo Alexa, un’assistente personale intelligente. Un dispositivo con Intelligenza Artificiale che ti da il Buongiorno, ti mette la musica che ti piace, ti racconta una barzelletta. Ma soprattutto la casa diventa Smart e nel futuro cambierà tutto.
  • Sempre Amazon acquista Twitch Interactive, proprietaria della Piattaforma Twitch TV, per 970 milioni di dollari. In pratica le persone, soprattutto i giovani pagano un abbonamento per vedere il proprio Gamer preferito che fa il record al suo Gioco On line preferito. Cambia l’intrattenimento nei giovani.
  • Facebook acquista WhatsApp per 19 milioni. Ma questa è una storia che abbiamo già raccontato su questo Blog. https://www.voipvoice.it/le-chiamate-voip-tramite-whattsapp-sono-davvero-gratis/
  • Bitcoin, la criptovaluta più diffusa raggiunge per la prima volta il valore di mille dollari. Cambia anche il sistema monetario. Da reale si passa al virtuale, sempre meno cash.

VoipVoice 2014:
Marzo: Un brand tra i più conosciuti nella telefonia, Alcatel realizza la Certificazione con VoipVoice. Alcatel è un colosso francese con prodotti di fascia medio-alta. Era considerata la Ferrari dei Centralini.

Luglio: VoipVoice viene premiata a SMAU Firenze con il Premio Innovazione ICT. Il motivo è la sua grande capacità di creare delle Comunità Digitali attraverso la Gamification. Sarà il primo di numerosi riconoscimenti.

Ottobre: VoipVoice partecipa a Milano SMAU, la principale Fiera del settore ICT in Italia.

Novembre: VoipVoice realizza la Certificazione con Plantronics, l’azienda americana di cuffie specializzate per il settore business, che permise all’uomo nel 1969 di mettersi in contatto dalla Luna alla Terra.

Novembre: Si parla di VoipVoice su Radio 24 all’interno della trasmissione 2024 del giornalista Enrico Pagliarini. Radio 24 è la radio ufficiale de Il Sole 24 ore di proprietà di Confindustria, diffusa a livello nazionale.

2015:

  • Alla presenza degli U2, sul palco del Flint Center di San Francisco viene presentato l’Apple Watch, uno smartwatch. Gli utilizzi per monitorare la salute di ogni persona che lo indossa sono molteplici. Health Care digitale ma con la classe di uno 007.
  • Amazon lancia Prime in Italia. L’e-commerce è diventato quotidianità. Miriadi di corrieri depositano sotto casa tutto quello che vuoi. Lo shopping diventa facile e i sogni a portata di click e carta di credito.

VoipVoice 2015:

Marzo: Viene lanciata la E-Learning Academy, il primo ciclo di Webinar on line che attraverso che permette la formazione a distanza.

Novembre: VoipVoice partecipa per la prima volta, con uno stand proprio, a Sicurezza 2015, la principale fiera in Italia del settore del Security.

Dicembre: VoipVoice vince il premio Best Exhibitor SMAU 2015. Il nostro stand risulta essere il migliore di tutti quelli che partecipano alla Fiera. Un gran bel riconoscimento

2016:

  • In pochi mesi il videogioco Pokemon Go della Nintendo spopola in tutto il mondo e sdogana la realtà aumentata geolocalizzata. In Italia associazioni di consumatori la definiscono pericolosa per la sicurezza stradale.
  • La Apple crea gli AirPods, auricolari Bluetooth. Gli Smartphone sempre più saranno usati tramite comandi vocali.
  • Anche Google si butta nel mercato globale degli assistenti virtuali con Google Home, un altoparlante intelligente. Racconta Barzellette, accende e spegne la luce, ti da il “Buongiorno” e ti fa ascoltare la tua musica preferita. Hal 9000 ha finalmente il suo nipotino.
  • Microsoft entra nel mondo dei Social Network acquistando LinkedIn, la Rete Sociale per il business più grande del mondo, per una cifra di 26.2 miliardi di dollari. LinkedIn ha raggiunto i 630 milioni di iscritti nel giugno 2019.
  • Tra il 9 e il 15 marzo 2016 AlphaGo, un software sviluppato da Google per il gioco del Go, disputò un incontro con il giocatore sudcoreano Lee Sedol, uno tra i più forti giocatori di Go al mondo. L’incontro in cinque partite tenuto al Four Season Hotel di Seoul venne trasmesso in diretta in Streaming. Alpha go vinse per 4-1. L’Intelligenza artificiale supera l’intelligenza umana.
  • La realtà virtuale è sempre più presente nella nostra vita: escono gli Oculus Rift, un visore per la realtà virtuale indossabile sul viso, di proprietà di Facebook. I giochi, ma anche i musei e i siti archeologici, possono avere tante nuove possibilità di interazione. La fantascienza è già qua.

VoipVoice 2016:

Febbraio: VoipVoice certifica l’interoperabilità con Sangoma, un’azienda di Hardware e Software Canadese, che nel 2015 ha acquisito FreePbx.

Febbraio: VoipVoice festeggia i 10 anni alla sua prima Convention “Ricomincio da 10” al Museo Ferrari. Partner e amici vengono a festeggiarla da tutta Italia.

Giugno: VoipVoice da sempre è dalla parte del Router Libero, ma lanciando l’Opzione Router permette a clienti e Partner di mettere in fattura un apparato Hardware di qualità specifico per il VoIP. Le chiavi di casa per VoipVoice restano però sempre del cliente.

Luglio: Nasce il Brand Inside Factory, l’azienda organizzatrice di Eventi, Formazione, Marketing spin off di VoipVoice. La professionalità di persone che lo fanno da anni nel settore ICT e che usano le emozioni per la comunicazione.

Dicembre: Con orgoglio e per la seconda volta consecutiva VoipVoice vince il premio Best Exhibitor SMAU 2016. Un riconoscimento importante per la nostra grande capacità di comunicare all’interno di un evento fieristico.

2017:

  • Nasce Fortnite, un videogioco che diventerà in breve tempo una vera mania tra i giovani. Si tratta di un gioco “Spara Tutto” che può essere giocato on line multiplayer. In più i giocatori possono spendere soldi per avere la tenuta da combattimento più cool o fare il balletto più figo. Nella Finale dei Mondiali 2018 il giocatore della nazionale francese Griezmann festeggia il gol con il balletto da Loser di Fortinite, mimando con due dita una L sulla fronte.
  • Viene distribuita dalla Nintendo la Nintendo Switch, il primo tentativo da parte di Nintendo di creare una console ibrida tra una console casalinga e una portatile.
  • Crisi della BlackBerry che nel 2011 aveva il 50% del mercato mobile nel mondo.
  • Esce l’iPhone X che diventa senza bordi e toglie il pulsante Home rotondo che aveva da sempre caratterizzato il design dello Smartphone della Apple.
  • Tesla nel 2017 supera per la prima volta la Ford e la General Motors in capitalizzazione azionaria diventando l’azienda automobilistica statunitense di maggior valore.
  • Il parlamento del Nevada liberalizza completamente la Blockchain, una Struttura Dati condivisa e immutabile, la cui integrità è garantita dall’uso della crittografia.

VoipVoice 2017:

Gennaio: Per avere una maggiore presenza sul territorio nazionale nasce il Progetto degli Area Manager. Viene affidato a undici professionisti il ruolo di essere il punto di riferimento nelle principali regioni italiane per conto di VoipVoice. Un supporto sempre maggiore per essere vicini al partner.

Aprile: In Sicilia nasce il primo VoipDay, una giornata interamente dedicata ai VoIP e ai servizi di VoipVoice.

Settembre: Il progetto Area Manager si evolve in quello dei District Manager e il numero da 11 passa a 13 con una copertura sempre più capillare.

Novembre: il 17 Novembre durante il Trasloco alla nuova sede avviene il Down VoipVoice.

2018:

  • SalesForce, un’impresa statunitense di cloud computing con sede a San Francisco, specializzata in CRM e operativa in 36 paesi del mondo, acquista il Time.
  • Audizione di Mark Zuckerberg alle Commissioni Giustizia e Commercio del Senato degli Stati Uniti colpevole di aver influenzato le elezioni Americane. Il tutto avviene in un clima surreale dove il giovane proprietario di Facebook spiega ad anziani burocrati quelli che sono i meccanismi dei dati sui social network.
  • Martedì 6 febbraio 2018 come da programma, il nuovo lanciatore della Space X, il Falcon Heavy  è decollato alle 15:45 (ora locale) dal Kennedy Space Center rilasciando con successo il carico: una vettura Tesla. Comincia l’epopea spaziale da parte di enti privati.
  • Jack Ma, l’uomo più ricco della Cina, annuncia di voler lasciare entro un anno la carica di presidente esecutivo di Alibaba, uno dei portali di commercio on line più forti e importanti del mondo. Il suo sito è uno dei 10 più visitati al mondo.

VoipVoice 2018:

Gennaio: Dopo un lungo e certosino lavoro di migrazione, VoipVoice riparte e ricomincia la sua regolare attività. Restart!

Maggio: Cominciano i Corsi di Certificazione VoipVoice: suddivisi in quattro livelli si tratta di un percorso dal valore accademico unico in Italia sul SIP e la tecnologia VoIP. I Corsi vanno subito tutti esauriti.

Giugno: VoipVoice lancia il servizio di VoipSat, la connettività satellitare che permette di far navigare ovunque e in qualsiasi luogo dell’Italia.

Settembre: Il 22 settembre viene inaugurato ufficialmente il Palavoip: oltre 200 persone festeggiano con noi un momento fondamentale per la nostra azienda. Una sede moderna, che rappresenta i nostri valori, adatta allo Smart Working e alle nuove tecnologie. Completamente ecosostenibile, senza il concetto di scrivania fissa.

Ottobre: In occasione di SMAU Milano viene lanciato il servizio VoipAir, le connettività wireless e radio, link professionali di trasmissione dati su tutto il territorio nazionale. Non ci sono più scuse: il VoIP può essere installato ovunque.

Dicembre: Tutta la squadra di VoipVoice finisce in copertina di Office Automation, una rivista del settore ICT che celebra la nostra azienda e il nostro modello di business.

2019:

  • Thomas Cook, Tour Operator americano chiude. Il mercato del Turismo è completamente cambiato e devastato in pochi anni. Ognuno grazie a internet è in grado di organizzare la propria vacanza.
  • Viene scattata la Prima Fotografia di un Buco Nero nello Spazio.
  • Viene realizzato Sycamore il primo Chip Quantistico di Google. Calcoli impossibili potranno essere realizzati.
  • Per condurre proteste e blocchi cittadini contro la Cina, gli attivisti di Hong Kong, fanno uso di Telegram, in quanto questa garantirebbe alti standard di sicurezza e la possibilità di inviare messaggi anche in forma cifrata. Anche la protesta si combatte in maniera diversa.
  • Spotify diventa l’App più diffusa per ascoltare la musica in Streaming, tutti i principali autori fanno accordi per permettere la fruizione su Spotify. In Italia, preceduta da una campagna pubblicitaria consistente, arriva su Spotify Lucio Battisti

VoipVoice 2019:

Gennaio: Nasce il Progetto degli Special Partner: 52 partner vengono scelti per rappresentare la nostra azienda in tutta Italia. Obiettivi e incentivi, ma anche tanta passione ed etica per portare innovazione su tutto il territorio nazionale.

Marzo: VoipVoice premiata a Primavera d’Impresa a Firenze come azienda capace di attuare un modello di lavoro sostenibile.

Maggio: VoipVoice premiata al Forum UCC & Social Collaboration di Milano per la capacità di aver creato una sede adatta al Lavoro Agile e aver contribuito a diffondere tale cultura tra i suoi collaboratori, i suoi partner e i suoi clienti.

Giugno: Rimanere fermi per colpa di una connettività è un lusso che un’Azienda oggi non si può più permettere: VoipVoice lancia la Business Continuity. La Connettività principale quando si blocca passa su una connettività di backup di una SIM in 4G. Il Lavoro trova la sua continuità di servizio senza impedimenti.

Settembre: È arrivata una Nuova Era, l’Era del Giga: 1000 Mega! Siglato l’accordo con Open Fiber, VoipVoice lancia il Giga Fiber, un cambiamento epocale, un’opportunità pazzesca per tutto il mercato delle TLC.

Ottobre: Per tenere tutto sotto controllo viene lanciato il Business Monitoring, un servizio che in caso di down della connettività arriva immediatamente un alert. La parola d’ordine è la Proattività!

Se cambi gli strumenti, cambi il mondo, dicevamo.

Grazie a questi nuovi strumenti tecnologici che hanno caratterizzato i favolosi Anni ’10 nasce una nuova tipologia di Sharing Economy, basata sul Cohousing, sul Carsharing, sul Crowfunding e il Coworking. Nuovi modelli lavorativi, come lo Smart Working o Lavoro Agile, si stanno sempre più affermando.

Gli Anni ’10 sono stati una costante e continua Digital Transformation della nostra vita, privata e aziendale.

Niente è più come prima, anche se tutto sembra come prima.

I cambiamenti sono stati micro, piccoli, quasi non ce ne siamo accorti.
Le nostre case, i nostri lavori, le nostre auto, le nostre città si sono digitalizzate e diventate sempre più smart.

Oggi senza la tecnologia, senza il nostro Smartphone, non riusciremmo più a viaggiare, lavorare, comunicare, innamorarci, vivere.

 

 

Simone Terreni – Managing Director VoipVoice

 

Il 3° Top Partner Meeting di VoipVoice si è caratterizzato per essere una due giorni di networking, conoscenza delle nuove procedure e dei nuovi servizi offerti, ma non solo, è stato anche il momento per festeggiare i Top Partner per la loro crescita. Durante la cena di gala abbiamo voluto quindi premiare i Partner più meritevoli!

Ecco l’album dei premiati:

 

 

 

All’indomani del 3° Top Partner Meeting, noi di VoipVoice siamo ancora carichi dell’energia che ci ha dato. Una due giorni in cui abbiamo incontrato i 38 Top Partner e 6 nuovi arrivi in questa grande famiglia. Oltre 100 persone sono state con noi per affrontare insieme il 2020. 

Una sede Patrimonio dell’Umanità

Il  3° Top Partner Meeting si è svolto nella Villa Medicea “La Ferdinanda”, nota anche come Villa dei Cento Camini, un sito storico appartenente alla famiglia dei Medici, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, una struttura molto prestigiosa e dall’alto valore artistico-architettonico. 

Non è un caso che VoipVoice, guidata da Inside Factory, agenzia che ha curato l’organizzazione dell’evento, abbia scelto questo luogo: “VoipVoice è nata tra queste colline, a Montelupo Fiorentino, la nostra volontà è sempre quella di guardare al futuro e all’innovazione, senza mai dimenticare le nostre origini. – Ha spiegato Simone Terreni, Managing Director di VoipVoice – I nostri antenati sono stati capaci di fare opere straordinarie e sono per noi una continua fonte di ispirazione. Se loro ci sono riusciti proprio in queste terre, anche noi possiamo fare qualcosa di straordinario. Non è solo un grande onore, ma anche una responsabilità. Abbiamo il dovere di portare alto il loro nome.

Momenti digital detox 

L’incontro è partito con un momento di digital detox: abbiamo chiesto ai nostri ospiti di fidarsi di noi e di abbandonare, per un’ora abbondante, la cosa più indispensabile per un professionista: il proprio cellulare! Contro ogni aspettativa, è stato un successo. Da lì il primo momento di incontro human-to-human, senza alcuna interruzione di telefonate, e mail e messaggi… 

Questa era una fase di attesa, perché i partecipanti sono stati coinvolti in attività di team building a loro sconosciute… un momento originale, divertente e sicuramente inaspettato. Ogni gruppo doveva risolvere insieme enigmi e indovinelli per cercare la “pietra filosofale”, accolti nelle diverse aree della Villa da Lorenzo il Magnifico e il suo servo mostruoso, da mummie e profanatori di tombe egizie, da cartomanti, vedove e mariti defunti, minotauri e pirati… Un tour sicuramente originale, da cui sono tornati tutti stregati e divertiti.

Come together (Beatles)

Finita la fase ludica, si è passati al momento dei tavoli di discussione one-to-one. Diviso per reparto aziendale, il team di VoipVoice ha accolto ad uno ad uno ogni partecipante, in modo da affrontare dal vivo le questioni, i dubbi e le perplessità che richiedono l’evergreen “sediamoci a tavolino e parliamone”. Per un’azienda così diffusa sul territorio, con partner distribuiti in tutta Italia, i momenti a stretto contatto sono importanti per comprendere come affrontare insieme le sfide quotidiane.

Il tempo di una pausa e poi ci siamo rivisti tutti alla cena di gala, per avere il benvenuto ufficiale dai padroni di casa, Simone Terreni e Gabriele Nannotti, ma soprattutto per conoscere la classifica dei partner di VoipVoice più meritevoli in base alle categorie: crescita, fatturato e numero di contratti.

Il giorno dopo, eravamo pronti e carichi per il meeting per affrontare al meglio la giornata formativa dedicata alla presentazione delle novità e delle tante opportunità con VoipVoice.

Insomma, in soli due giorni ne abbiamo combinate di tutti i colori! Sono stati due giorni pieni in cui non si è parlato solo di servizi aziendali, ma in cui si è rafforzato una grande squadra. E se nella vostra testa riecheggia Come Together dei Beatles, sappiate che non è un caso. 

Ci siamo salutati facendo nostro l’insegnamento degli affreschi del Passignano presenti nella splendida Loggia dei Paradisi, all’ingresso della Villa. Per aver successo bisogna coltivare alcune virtù: la Pazienza, la Fatica, la Diligenza e la Sollecitudine. Così era ai tempi di Ferdinando I de’ Medici e così è tutt’ora nel nostro mondo, in rapida e continua mutazione.

A cura di Giovanna Annunziata

 

Ecco l’album della due giorni di meeting:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

17 tappe

416 iscritti

320 caffè bevuti

13.123 km percorsi

600 tartine mangiate

47 partner premiati (e altrettanti case history!)

400 mani strette

1.200 slide presentate

430 penne distribuite

350.000 parole dette

200 litri di acqua bevuti

50.000 sorrisi distribuiti

… che bellissimo spettacolo i VoipDays 2019!!! Un anno dove abbiamo portato il VoIP a giro in tutta Italia, dove abbiamo incontrato Partner e possibili tali, dove abbiamo raccontato l’innovazione con Case History reali e con esempi concreti!

Questo il video del nostro roadshow dedicato al VoIP:

Queste invece i report  degli incontri:

VoipDay Sardegna

VoipDay Friuli Venezia Giulia

VoipDay Trentino Alto Adige

VoipDay Campania

VoipDay Puglia

VoipDay Umbria

VoipDay Marche

VoipDay Liguria

VoipDay Piemonte/Valle D’Aosta

VoipDay Lombardia

VoipDay Veneto

VoipDay Emilia Romagna

VoipDay Lazio

VoipDay Toscana

VoipDay Sicilia

VoipDay Calabria/Basilicata

VoipDay Abruzzo/Molise

 

Grazie a tutti!

Appuntamento al 2020 con i prossimi VOIPDAYS!!!

I VoipDays terminano con l’ultima tappa, tenuta ieri a Chieti. Un nuovo momento di incontro e confronto dal vivo tra Simone Terreni, Managing Director di VoipVoice, Francesco Fontanarosa, Area Manager Centro Italia e i partner dell’Abruzzo e del Molise. 

READY…SET…GO!

 

Una giornata utile per conoscere le nuove dinamiche del VoIP, per condividere le proprie esperienze sul campo. Un modo per parlare di VoipVoice, delle nostre nuove offerte della Business Continuity e soprattutto del Giga Fiber, la fibra FTTH fino a 1000 mega, il nuovo servizio dedicato a tutte le aziende che vogliono connettersi al massimo della potenza. 

IL PODIO

Come per le altre regioni, anche qui abbiamo la classifica del nostro concorso, dove abbiamo premiato i casi più interessanti in cui il VoIP è stato sinonimo di progresso e innovazione.

 Ecco la classifica dei 3 premiati:

1° posto Open PC

2° posto  Atek Informatica

3° posto ATS Informatica

IL CASE HISTORY DI OPEN PC

Domenico di Sante di Open PC ha raccontato l’interessante progetto del suo cliente. Parliamo del  “Blu Palace Business Center”, un polo di eccellenza dove aziende e professionisti possono innovare e crescere in un ambiente business dove fare rete. Il polo è stato fin da subito progettato con il VoIP come tecnologia vincente e futura.

Con il VoIP la struttura “Blu Palace Business Center” è riuscita ad avere la giusta flessibilità e la possibilità di offrire i suoi servizi a tutti i clienti che risiedono all’interno dell’edificio, evitando la complessità e ed i vincoli dei tradizionali PBXIl VoIP è utilizzato come mezzo per interfacciarsi con tutti gli interni dei clienti e quindi come interfono, inoltre ha permesso alla Cobeco Costruzioni di avvalersi dei vantaggi offerti delle numerazioni forniti da VoipVoice tramite il loro partner Open PC e di offrire un servizio di qualità, economico e flessibile.

Con questo ultimo appuntamento si conclude la lunga staffetta di VoipVoice. Abbiamo conosciuto regione per regione tutti i protagonisti del VoIP, coloro che scommettono in questa tecnologia con la certezza di non essere delusi. Abbiamo conosciuto chi ha sperimentato e visto con i propri occhi i miglioramenti che la tecnologia VoIP porta nella propria realtà aziendale.

Ora ci prendiamo qualche settimana di riposo, ma non temete, abbiamo in serbo un 2020 pieno di novità! 

Stay tuned!

Continua il nostro tour nel Sud Italia, e dato che siamo ormai a dicembre, abbiamo deciso di riscaldarci con tanto peperoncino, anzi di ‘nduja per essere precisi. La penultima tappa dei VoipDay è infatti in Calabria.

READY…SET…GO!

A Lamezia Terme il nostro team ha incontrato la community della Calabria e della Basilicata di Partner, Installatori, System Integrator e alle future new entry, le opportunità di Business promosse dalla tecnologia VoIP.  Sul palco  Simone Terreni, Managing Director di VoipVoice, e Annamaria Pugliano, Area Manager Sud Italia, hanno presentato le nostre nuove offerte della Business Continuity e soprattutto del Giga Fiber, la fibra FTTH fino a 1000 mega, il nuovo servizio dedicato a tutte le aziende che vogliono connettersi al massimo della potenza. 

IL PODIO

Come per le altre regioni, abbiamo stilato la classifica dei tre casi più interessanti in cui l’utilizzo del VoIP ha portato un notevole miglioramento nella gestione aziendale.

1° Classificato: NWS – NetWorking Solutions

In cima al podio si colloca NWS, il suo cliente aveva un’esigenza particolare, risolta grazie al VoIP. L’azienda è un mobilificio, dotato di due sedi distaccate e lontane diversi chilometri: una sede principale e il magazzino, da cui partono le diverse spedizioni. La sede principale era dotata di una linea internet estremamente poco stabile e una linea telefonica ISDN. Il magazzino, sebbene molto strategico, era di fatto isolato, in quanto non c’era alcun tipo di collegamento telefonico né connessione internet. L’unica possibilità di dialogo era attraverso i telefoni cellulari. Successivamente è nato un terzo locale, un punto vendita distante 30 km, che doveva necessariamente essere collegato con gli altri edifici, con gli agenti, il responsabile e i venditori. Grazie all’intervento di NWS, la struttura principale e il punto vendita sono state dotate di 2 connettività VoipVoice, 2 linee fibra da 50 mega. E’ stato installato un centralino VoIP con una fonia VoipVoice, un numero telefonico con 4 canali voce. E’ stato collegato il punto vendita con una connessione VPN. Infine è stato installato un collegamento ponte radio con il magazzino e una connettività internet.

“In questo modo abbiamo messo tutto e tutti in rete, collegati tra di loro. Le chiamate arrivano alla sede principale e vengono poi smistate al magazzino e al punto vendita.  Il cliente ne ha guadagnato tantissimo in termini di operatività: è passato dal nulla ad avere tre sedi collegate.” – Ha raccontato Marco De Rose di NWS.

2° Classificato: Meta Calabria

Al secondo posto troviamo Meta Calabria. Il suo cliente è uno studio commerciale, che originariamente aveva un impianto telefonico analogico, ha poi provato la tecnologia VoIP con un altro gestore, ma è stato un insuccesso, al punto tale che non era possibile lavorare, per cui è dovuto ritornare alla linea analogica.
La situazione non permetteva di trasferire circa 12 postazioni di lavoro in cloud, sebbene sarebbe stato molto utile. La linea internet non era adeguata all’esigenza, dato che era molto instabile e lenta. Il cliente voleva anche collegare un altro ufficio distaccato ed effettuare degli aggiornamenti sul piano gestionale. Il suo desiderio era  trasferire il server in cloud, ma le condizioni non lo permettevano.

A causa del precedente insuccesso – che ribadiamo è stato con un altro gestore! – il cliente era molto scettico e diffidente, per cui  Meta Calabria proposto di attivare una linea VoipVoice in affiancamento a quella presente. La linea VoipVoice si è dimostrata subito molto più performante, veloce ed affidabile. Sono stati sufficienti 20 giorni di prova per decidere di trasferire tutto sul cloud!

Ora la linea analogica è stata totalmente dismessa mentre tutti gli uffici lavorano in cloud. Il cliente ha migliorato notevolmente l’operatività: è stato possibile avere a disposizione un server cloud, utilizzare i servizi digitale e uniformare gli archivi in modo automatico anche con l’ufficio distaccato.

3 Classificato: Full Data

Terzo posto per Full Data. Il suo cliente è un’azienda con due sedi distaccate, uno show room e un deposito. La sede principale disponeva di fonia analogica, che, veniva smistata al deposito attraverso una

borchia. La spesa mensile tra il canone della linea ISDN, della borchia e della linea internet era molto alto.  Con l’intervento di Full Data è stata realizzata un’infrastruttura wifi, con ponte radio per la seconda sede, e introdotto il VoIP. Il centralino locale dispone di tutte quelle funzionalità che migliorano l’operatività: trasferimento di chiamate, preselezione dei numeri di reparto, gestione delle chiamate in code, statistiche e recupero delle chiamate perse.

Il cliente ha migliorato la gestione e il servizio al pubblico. Il tutto con un bel risparmio. L’investimento dell’impiantistica è stato recuperato subito e il costo mensile si è ridotto ad un quarto del precedente.

 

Terminati i lavori in Calabria, il nostro team continua la staffetta con la sua ultima tappa del 2019, il VoipDay Abruzzo-Molise la settimana prossima! Continuate a seguirci per conoscere altri casi di successo il cui il VoIP ha cambiato la vita.

 

La nostra mission di divulgazione del VoIP continua, questa settimana siamo stati nella tappa più a Sud di tutte, in Sicilia, in una “raggiante Catania”.

Ready…set…GO!

Vicino al mare abbiamo incontrato la nostra community di Partner, Installatori, System Integrator, che già si preannunciava essere numerosa. Non solo, hanno preso parte anche coloro che volevano conoscere di più sui vantaggi del VoIP. Simone Terreni ha presentato a tutti la grande squadra di VoipVoice. A seguire, Annamaria Pugliano, Area Manager Sud Italia, ha mostrato le novità commerciali e tutte le nuove opportunità per i partner.

Il Podio

Come consuetudine, abbiamo premiato le tre case history più interessanti e significative. Veri esempi di come il VoIP ha cambiato delle realtà aziendali.

1° posto per I.T. Net

Il cliente di I.T. Net è un’associazione di categoria, con 10 sedi distribuite nella provincia di Catania. Il cliente aveva come dotazione un semplice centralino analogico e costi di fonia molto alti. Con 

l’intervento di I.T. Net è stato possibile installare un nuovo centralino e collegare le numerose sedi tra loro in VPN. Ogni sede è stata dotata di connettività e di numerazione con VoipVoice, quindi tra loro comunicano come degli interni. Nella sede principale è presente il centralino fisico, come richiesto dal cliente, e due connettività di back up. “Il cliente aveva necessità di essere sempre reperibile, anche quando nelle sedi dislocate non ci fosse nessuno. Abbiamo impostato l’inoltro di chiamata verso la sede centrale, in modo che nessuna telefonata venisse persa. Inoltre, con il client gestionale, è possibile monitorare l’attività telefonica: gestione code in entrata, chiamate perse, chiamate risposte, rubrica condivisa, chiamate all’utente non risposte. In modo da avere sempre sotto controllo la gestione dei contatti.” Ha raccontato Antonio Finocchiaro di I.T. Net.

Con queste modifiche strutturali, il cliente ha apprezzato i vantaggi in termini di migliore operatività, essendo la gestione ordinaria molto più snella e ordinata. Inoltre, i costi di impianto e centralino si sono ripagati già dopo un solo anno di installazione, quindi il risparmio economico è stato facilmente tangibile.

2° posto per Ineko

Il secondo premiato a Catania è Ineko. Il caso presentato è di un suo cliente, un trasportatore, con diverse sedi in Sicilia e fuori regione. L’azienda partiva con una telefonia analogica ISDN e numerazione passate. Grazie al VoIP ha poi usufruito di numerosi vantaggi, come la possibilità di usare le numerazioni di VoipVoice che il centralino in cloud, Kalliope. Quindi con una gestione centralizzata ha potuto avere una struttura diffusa sul territorio nazionale: tutti gli interni ora afferiscono alla stessa piattaforma, anche le telefonate tra colleghi di diverse sedi risultano chiamate tra interni. In particolare, il cliente aveva necessità di mantenere la numerazione precedente, cosa che Ineko è riuscita a fare pur migrando le numerazioni in VoipVoice. Sui telefoni mobile aziendali sono stati installati dei client con numerazione interna, superando i limiti della sede fisica.

Il cliente disponeva già di un’infrastruttura per la trasmissione dei dati molto performante, con il nostro intervento abbiamo fatto veicolare anche la voce attraverso la sua rete dati. – Ha raccontato Attilio Abbadessadi InekoIn questo modo abbiamo ottimizzato le comunicazioni e i costi in bolletta con una flessibilità che oggi solo la telefonia VoIP può dare. Il cliente è molto soddisfatto del risultato raggiunto e ha già chiesto degli ampliamenti.

3° posto per Info-Service

Al terzo posto c’è Info-Service, una società che da anni opera nel settore dei servizi informatici e telematici. Mission aziendale è la semplificazione e l’ammodernamento della gestione aziendale dei propri clienti, attraverso l’unificazione delle comunicazioni, introducendo il concetto dell’All on IP

Il caso studio riportato non è un’azienda ma un istituto scolastico. Il Dirigente Scolastico si era aperto verso nuove forme di tecnologia per incrementare l’efficienza operativa e ridurre i costi. Il tutto, però, ostacolato da un budget per l’ammodernamento del sistema praticamente inesistente, quindi individuabile solo grazie al risparmio sui costi di gestione. L’Istituto, che ha plessi in due città differenti, racchiude vari indirizzi e negli ultimi anni ha avuto un notevole incremento di iscrizioni.

Un passato burrascoso con il VoIP

La situazione riscontrata in fase di sopralluogo preliminare consisteva nel cattivo ed inconsapevole utilizzo, da parte del cliente, della tecnologia VoIP. L’istituto aveva infatti sottoscritto nel passato un contratto con un noto gestore telefonico nazionale che prevedeva la fornitura di un centralino telefonico gestito dall’operatore stesso. L’operatore aveva fornito una soluzione che sfruttava i benefici del VoIP solo ed esclusivamente a vantaggio dell’operatore stesso, infatti sia in termini di risparmio economico che di utilizzabilità che di efficienza aziendale il sistema non offriva al cliente alcun beneficio rispetto a un comune sistema analogico standard. Anzi la fornitura di alcuni device connessi tramite SIM dati, la connettività non stabile senza BMG e il mancato corretto dimensionamento dell’infrastruttura IT della scuola, comportavano continui disservizi sia lato voce che lato connettività. Pertanto la situazione di partenza denota un grave disservizio, tecnico e organizzativo, causata dall’impostazione del grosso operatore che ha inteso il cliente unicamente come un mero obiettivo commerciale. Il vecchio sistema non consentiva alcuna personalizzazione, o semplice configurazione, da parte del personale dell’ente in quanto non includeva alcuna interfaccia grafica. Semplici operazioni come la variazione di eventuali audio per risponditori automatici o caselle vocale, gruppi suoneria, regole di inoltro o modifica della musica di attesa risultavano di impossibile applicazione per personale non tecnicamente qualificato su sistemi VoIP. La tecnologia VoIP al contrario, se implementata con la giusta progettazione, consente di costruire l’infrastruttura di telecomunicazioni sulla base delle reali esigenze del cliente, e, con la giusta esperienza da parte del System Integrator, può proporre soluzioni di reale ottimizzazione dei processi lavorativi interni. Dal lato organizzativo i due plessi agivano in maniera totalmente separata e addirittura, per chiamarsi tra gli interni, in alcuni casi era necessario digitare delle numerazioni pubbliche. Il sistema per la trasmissione e ricezione dei FAX avveniva totalmente in cartaceo. La connettività fornita era di tipo ADSL senza BMG e presentava momenti di forte saturazione nella fascia oraria delle 10:30/12:30. Non era presente alcun sistema di filtraggio dei contenuti per la navigazione né per gli uffici né tantomeno per la didattica. Non era stato implementato alcun sistema di business continuity o di backup. L’inserimento di un nuovo interno comportava una richiesta commerciale e costituiva un nuovo canone mensile aggiuntivo. Il vecchio centralino, pur essendo basato sul moderno standard SIP, almeno per quanto riguarda il collegamento con i telefoni, non sfruttava le innumerevoli potenzialità che il VoIP consente. 

Grazie alle Unified Communication, il sistema telefonico integra, gratuitamente, servizi aggiuntivi. La messaggistica istantanea, le app su smartphone per l’utilizzo da remoto, i webmeeting e i webinar, la rubrica aziendale condivisa, la gestione dei telefoni direttamente da PC grazie alla modalità CTI, i moduli per il contatto da sito web, sono solo alcune delle funzioni che oggi un moderno sistema telefonico deve garantire. Qualsiasi problema tecnico poteva essere risolto solo mediante chiamata al call center, con lunga attesa di risposta e lunghi tempi di risoluzione a causa della riscontrata diffusa scarsa preparazione tecnica degli operatori.  Il costo di gestione per centralino, fonia e internet era di circa € 11.700,00 l’anno a cui si dovevano sommare i costi per la gestione dei due fax cartacei utilizzati intensamente soprattutto per comunicazioni tra i due plessi. 

La Unified Communication, fatta bene

 La soluzione di efficientamento, tecnico – economico – organizzativo, adottata dal cliente si basa sulla installazione in cloud del centralino 3CX, sulla migrazione su trunk VoipVoice di tutte le numerazioni voce e fax e sull’attivazione di connettività ADSL e FTTC con BMG. Al fine di garantire continuità operativa le numerazioni sono state migrate su piattaforme diverse di VoipVoice e anche le linee di connettività sono state attivate su vettori diversi e su diverse tecnologie. Sono state inoltre implementate regole di failover automatico sui router in modo da offrire un backup automatico in caso di problematiche sulle linee dati. Al fine di incrementare la ridondanza e per garantire la continuità operativa va sottolineato che l’installazione su cloud consente l’utilizzo degli interni anche mediante app installata su smartphone connesso mediante rete mobile. Il cliente, attraverso il centralino 3CX, usufruisce adesso di nuovi strumenti che consentono l’incremento della produttività. La rubrica condivisa tra gli uffici, con importazione massiva iniziale da parte di Info-Service, consente di poter registrare e condividere facilmente i numeri delle famiglie degli alunni in modo da semplificare le comunicazioni e facilitarne il contatto da parte degli uffici di segreteria, di presidenza o da parte dei collaboratori scolastici in caso di situazioni di emergenza. La rubrica è utilizzabile tramite webclient, telefono IP e APP.

“Il Dirigente Scolastico ci ha confermato di apprezzare molto l’APP su smartphone, che gli consente di poter essere facilmente reperibile da parte del personale scolastico, sia quando si trova in un plesso diverso che anche quando si trova fuori stanza in visita nelle classi. –  ha raccontato l’Ing. Alessio Valenti, di info-Service – Inoltre l’APP consente allo staff di dirigenza e di segreteria di poter effettuare chiamate di lavoro, esponendo il numero fisso della scuola, anche durante gli orari non scolastici, evitando pertanto di dover comunicare il proprio numero personale o di dover attivare SIM dedicate.”

Le funzionalità di webmeeting e webinar consentono di svolgere conferenze congiunte tra i due plessi e di poter ospitare virtualmente illustri relatori da remoto. La funzionalità Live Chat & Talk integrabile sul sito rende la scuola ancora più vicina alle famiglie. La visualizzazione dello stato di presenza e dello stato dell’interno consente ai colleghi di vari uffici, e di vari plessi, di poter comunicare e di potersi trasferire le chiamate con una semplicità impensabile con il vecchio sistema. I vantaggi sono stati numerosi, tra questi segnaliamo che il costo di gestione per centralino, fonia e internet attuale è ora di circa € 6.880,00 l’anno, ovvero circa il 42% in meno rispetto al costo precedente, nonostante l’aggiunta dei servizi in più e il netto miglioramento di quelli già presenti.

L’ultimo incontro di novembre è andato… ma, tra qualche giorno, continueremo con il Sud per il VoipDay Calabria/Basilicata e il VoipDay Abruzzo/Molise.

Seguiteci per conoscere i nuovi premiati al VoipDay!

 

 

I VoipDays hanno appena fatto tappa a casa propria, ossia da VoipVoice a Montelupo Fiorentino. Al PalaVoIP, Simone Terreni, Managing Director, ha accolto la community di Partner, Installatori, 

System Integrator e tutti coloro che volevano conoscere di più le opportunità di business del VoIP. Simone è stato affiancato da Francesco Fontanarosa, Area Manager Centro Italia.

Ready…set…GO!

Come i padroni di casa professano da anni, lo scopo della giornata è sensibilizzare sulle opportunità di Business promosse dalla tecnologia VoIP, ma anche parlare della stessa VoipVoice, delle nuove offerte della Business Continuity e soprattutto del Giga Fiber, la fibra FTTH fino a 1000 mega, il nuovo servizio dedicato a tutte le aziende che vogliono connettersi al massimo della potenza. 

Il Podio

Dopo le nostre presentazioni abbiamo voluto dare la parola ai Partner che ci hanno presentato delle interessanti case history, premiate con il concorso “Nel segno di Leonardo: come il VoIP ti ha cambiato la vita”.

1° Classificato: DES

DES segue le PMI Toscane dal 2001, con attività di consulenza e assistenza per servizi informatici, telefonici, sicurezza e cloud. Il cliente è un brand sartoriale che realizza abiti femminili di alta manifattura. L’azienda, prima di implementare l’infrastruttura VoIP, aveva notevoli difficoltà di comunicazione sia con i reparti e le sedi periferiche sia con la clientela. Un ulteriore problema erano gli alti costi di manutenzione degli impianti tradizionali e gli alti costi telefonici sostenuti. 

L’azienda opera a livello globale pertanto aveva bisogno di strumenti per ridurre le distanze e i costi. L’implementazione del VoIP sia nell’infrastruttura interna sia verso la rete pubblica internazionale ha snellito sensibilmente costi e difficoltà di comunicazione. Grazie all’intervento di DES,  tutti i negozi monomarca, gli outlet, la sede di Bagno a Ripoli e tutte le aziende della rete stanno migrando al progetto Full VoIP iniziato nei primi mesi del 2019. I vantaggi sono stati percepiti subito sia dal management che dal personale aziendale.

2° Classificato: Software e Nuove Tecnologie

Al secondo posto troviamo una caso studio ben diverso da quelli visti finora. Qui il cliente è lo stesso partner di VoipVoice. Parliamo del caso di  Software e Nuove Tecnologie, da ventisette anni punto di riferimento di vendita e assistenza nel settore dell’Information Technology. “Con VoipVoice ci siamo trovati, conosciuti e apprezzati. Il nostro livello di partnership e i nostri risultati parlano chiaro, da gennaio 2019 siamo Special Partner Platinum. Grazie a questa nuova posizione abbiamo potuto usufruire del BONUS MARKETING. Un Gettone annuale che ci ha dato la possibilità di promuovere il nostro sito www.voipfirenze.it in co-branding con VoipVoice. Attraverso un attento studio abbiamo dato vita ad una campagna di web marketing, il tutto ci ha consentito di avere visibilità e prestigio sui principali motori di ricerca.” – Ha raccontato Niccolò Caselli di Software e Nuove Tecnologie.

Grazie al bonus marketing, l’azienda ha potuto attivare delle strategie di ottimizzazione SEO & SERP, campagne di lead generation ed altre attività di comunicazione integrata che le hanno fatto raggiungere alti livelli di indicizzazione sui motori di ricerca. Per ottenere le prime posizioni nelle pagine dei risultati e quindi ricevere la maggior parte delle impressioni e clic, è richiesta la pazienza e la precisione di un chirurgo nell’individuazione delle corrette parole chiave. Essere al vertice di questa classifica può portare a significativi incrementi di traffico. Avendo testi e descrizioni ottimizzati si contribuisce ad aumentare la percentuale di clic, cosa che di fatto porta ad un incremento dei visitatori e quindi, ad una maggior popolarità su web. “Il risultato? Riceviamo molti contatti via mail e via telefono che poi, se facciamo bene il nostro lavoro, portano risultati reali. La nostra strategia di web marketing si rivolge agli utenti che sono attivamente alla ricerca dei nostri prodotti e servizi. Ottimizzando il nostro sito in ottica SEO lo abbiamo reso più facile da visitare per i motori di ricerca, e contemporaneamente questo è diventato più facilmente visitabile pure per gli utenti.”

3° Classificato: Flashinlabs

Passiamo ora al 3° classificato: Flashinlabs. Azienda specializzata nella gestione IT e sicurezza a tutto tondo, dal 2008 è certificata VoIP, sviluppa soluzioni software personalizzate, con integrazioni tra il mondo teorico degli ERP ed il mondo pratico delle produzioni e della logistica che oggi si chiama Industria 4.0 già da tanti anni. 

L’azienda soggetto del Case Study si occupa di produzione di accessori metallici nel settore dell’alta moda. Nel 2008 ha ristrutturato i propri uffici e nell’occasione ha seguito il consiglio di Flashinlabs di passare da un centralino analogico, con abbonamenti ISDN ed apparecchi telefonici obsoleti, ad un centralino VoIP interno. I vantaggi erano molteplici: poter spostare le persone ed i reparti a loro piacimento, ottimizzare le code di chiamata ed i gruppi di squillo, installando un gateway ISDN ed un gateway GSM per ridurre i costi delle chiamate cellulari.

“Con quella soluzione il cliente dimezzò le proprie bollette già dalle prime fatture, il primo centralino che installammo era un DEXGate sviluppato dal gruppo Computer Discount (CDC SpA), poi passammo, per abbandono del progetto da parte del fornitore, ad una centrale VoiSmart che ci ha accompagnato fino all’arrivo dell’impareggiabile 3CX.”  – ha raccontato Marco Lanini di Flashinlabs.

Successivamente, nel 2017 il cliente ha effettuato una fusione con un gruppo di altre due aziende ed ha iniziato la costruzione di un nuovo capannone. Ad inizio 2019 diversi reparti sono stati spostati nel secondo capannone poco distante dal principale dove ad oggi, lavorano quasi 80 persone, usando quotidianamente VoIP e Presence, tutti i citofoni e gli interfoni sono VoIP. L’azienda ha iniziato a promuovere lo smart working, poiché tutti i dipendenti e manager con telefono aziendale sono dotati di applicazione 3CX, con presence, chat, raggiungibilità e visibilità del numero dell’ufficio in uscita, anche dal cellulare.

Dopo i consueti saluti e il lunch di networking, si chiude così la tappa fiorentina. Terminati i lavori, iniziamo già a prepararci per l’incontro successivo.

Prossima Tappa

La settimana prossima ci catapultiamo nella tappa più a sud di tutte: appuntamento il 28 Novembre ad Aci Castello per il VoipDay Sicilia!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VoipVoice opera nel mercato delle TLC da oltre 13 anni; dopo esser nata come un Provider unicamente VoIP ha investito consistentemente nel corso degli anni per poter offrire ai propri clienti anche servizi di connettività business.

Per questo VoipVoice non smette mai monitorare il mercato delle TLC al fine di garantire ai propri clienti i servizi più efficienti e di ultima generazione.

UNO SGUARDO AL MERCATO DELLE TLC

Secondo il Report di Assintel 2020, la spesa per i servizi di Telecomunicazioni delle aziende italiane nel triennio 2018-2020 subirà un lieve calo rispetto agli anni precedenti. Infatti se nel 2018 si attestava intorno a 7,1 miliardi, a fine dell’anno corrente supererà di poco i 6,9 miliardi, con ulteriore flessione prevista nel 2020 pari a 6,74 miliardi.

Questa apparente contrazione tuttavia nasconde una realtà ben più complessa ed articolata di un mercato, quello delle TLC, tutt’altro che statico e che, al contrario, sta vivendo una fase di importanti investimenti correlata ad un costante aumento della domanda dei servizi.

INTERNET SEMPRE PIÙ VELOCE

Secondo i dati AGCOM, a Giugno 2019 la crescita degli abbonamenti broadband in Italia è stata tale da raggiungere i 17,1 milioni di utenti con un aumento su base annua di 290 mila unità.

In particolare sono gli accessi con velocità pari o superiore a 30 Mbit/s ad aver registrato un deciso aumento: a giugno 2019, il peso degli accessi con velocità maggiore o uguale a 30Mbit/s supera il 50% del totale delle linee broadband e Ultrabroadband, con una crescita su base annuale del 35,2% pari a 2,25 milioni di accessi (400 mila unità nell’ultimo trimestre).

A tal proposito è interessante notare come nel periodo Giugno 2015, Giugno 2019 le tecnologie utilizzate per fornire i servizi di rete fissa abbiano subito profondi mutamenti. Se nel Giugno 2015 gli accessi in rame costituivano il 97% del totale, a metà dell’anno corrente rappresentano il 51,9%; quelli in tecnologia mista FTTC (rame-fibra), pressoché inesistenti nel 2015, arrivano a superare il 36%, così come crescono sempre di più gli accessi con tecnologia FTTH (5,2%). Inoltre nel solo anno 2018 le imprese che hanno dichiarato di navigare ad una velocità di connessione in download di almeno 30Mbit/ è passata dal 22,1% al 29%.  Crescono anche gli accessi FWA (+11% su base annua) che a fine giugno 2019 sfiorano 1,3 milioni di linee.

Tutti questi dati dimostrano come negli ultimi anni le telecomunicazioni su rete fissa hanno vissuto un processo di vera e propria evoluzione tecnologica. Un’evoluzione che è andata di pari passo ad altri due fenomeni: da un lato l’aumento dei ricavi (6%) dei servizi broadband, dall’altro la maggiore pressione concorrenziale che ha visto ridurre fino al 40% la quota di mercato dell’operatore dominante TIM.

UN MERCATO SEMPRE PIÙ COMPETITIVO 

I dati sopra ricordati dimostrano quindi che la riduzione per la spesa dei servizi di Telecomunicazioni, non corrisponde ad una contrazione del mercato. Infatti per fare un’analisi dell’andamento delle risorse nel mercato delle TLC bisogna considerare sia i volumi di consumo sia le variazioni dei prezzi unitari dei corrispondenti servizi.

Secondo i dati raccolti da AGCOM nella relazione Annuale 2019, già a partire dal 2018 è possibile riscontrare una significativa riduzione dell’indice dei prezzi dei servizi TLC (-2,3%). In particolare è la spesa per i servizi di rete mobile che è diminuita prepotentemente (-6,4%). Una riduzione dovuta principalmente all’entrata sul mercato di nuovi operatori che hanno generato un’ulteriore pressione concorrenziale sui prezzi finali.

Per quanto riguarda invece i servizi di rete fissa la domanda di servizi dati e Internet è in costante aumento. In particolare i servizi a banda Ultra-Larga con capacità crescenti e banda minima garantita sono sempre più richiesti e sono infatti diventati uno strumento essenziale nel percorso di digitalizzazione delle imprese. A tal proposito si registra una crescita della spesa degli utenti per i servizi di rete fissa dello 0,9%. Inoltre è interessante sottolineare come i ricavi per gli operatori siano aumentati del 2,2%, passando da 16,41 a 16,61 miliardi di €, nonostante una pressione competitiva in aumento a seguito delle dinamiche di mercato che hanno visto l’entrata nel settore dell’operatore wholesale only Open Fiber.

Telecomunicazioni fisse e mobili: ricavi complessivi (miliardi di €)

GLI INVESTIMENTI CRESCONO 

Negli ultimi anni in Italia abbiamo assistito a un’accelerazione degli investimenti sia pubblici sia privati in infrastrutture digitali. Una crescita che ha permesso di recuperare il ritardo strutturale accumulato negli anni precedenti.

Il 2018 è stato l’anno in cui gli investimenti degli operatori hanno raggiunto il valore più alto degli ultimi 10 anni: 8,4 miliardi di euro in infrastrutture, + 1,23 miliardi di euro rispetto al 2017, con un aumento percentuale del 17%. In particolare gli investimenti nella rete fissa nel 2018, mostrano una crescita del 5,6% rispetto al 2017. Questo sviluppo è conseguenza diretta sia delle performance dei servizi wholesale, che tornano a crescere (+2%) sia dello sviluppo dei ricavi da servizi di rete fissa (+2,2%). A tal proposito è interessante notare come per la prima volta dal 2013 gli investimenti effettuati dagli operatori concorrenti di TIM risultano essere nettamente superiori a quelli dell’incumbent.

Open Fiber in particolare nel corso del 2018 ha realizzato una infrastruttura interamente in fibra ottica che ha portato l’FTTH a più di 100 comuni. La società partecipata da Enel e Cassa depositi e prestiti prevede inoltre per i prossimi tre anni la copertura di circa 19 milioni di unità immobiliari su tutto il territorio nazionale, con investimenti per oltre 6,5 miliardi di euro un Piano che interesserà 271 città e circa 7 mila comuni italiani.

Investimenti in Infrastrutture (miliardi di €)

CONCLUSIONI/ PREVISIONI FUTURE

Il quadro descritto fino adesso dipinge un mercato quelle delle TLC in continuo sviluppo e evoluzione. I successi ottenuti sono lo specchio di un mercato sempre più concorrenziale come dimostra la diminuzione della quota di mercato dell’incumbent che a Giugno 2019 raggiunge il 43% sul totale delle linee di accesso, e nei servizi a banda larga, dove la quota di mercato si attesta a poco più del 40%.

Nello specifico, i dati di quest’anno confermano come il consolidamento della concorrenza infrastrutturale si stia realizzando grazie all’avanzamento del processo di infrastrutturazione degli operatori alternativi, tra i quali spicca inevitabilmente Open Fiber. In definitiva, la concorrenza nei servizi di comunicazione elettronica, e in particolare la concorrenza infrastrutturale, continua a registrare dei progressi sia per i mercati all’ingrosso e di conseguenza nei mercati retail. Tutto questo si traduce in una scelta più ampia per i consumatori, in servizi di qualità migliore e prezzi più concorrenziali. Per queste motivazioni è auspicabile che tale concorrenza permanga e incrementi nel futuro.

Infatti lo sviluppo infrastrutturale che sta vivendo il settore risulta fondamentale per far recuperare al nostro Paese il gap nell’uso dell’ICT rispetto agli altri Paesi più sviluppati. Del resto le nuove tecnologie, l’IoT e il Cloud Computing sono i nuovi imperatori di un mercato sempre più interconnesso che necessita di poggiarsi su reti 5G e Ultrabroadband.

Francesco Fontanarosa, Area Manager Centro Italia VoipVoice

L’articolo è stato realizzato prendendo spunto dalla Relazione Annuale AGCOM 2019, dall’Osservatorio sulle comunicazioni di AGCOM n.3/2019 e dal Report di Assintel del 2020.

In pochi lo sanno e in pochi ne hanno parlato eppure, per noi di VoipVoice è doveroso esclamare con entusiasmo: Buon Compleanno VoIP!

Il caro e “vecchio” protocollo VoIP SIP compie infatti 20 anni proprio nel 2019. Correva l’anno 1999 (tra il marzo e settembre 1999 ) quando furono rilasciate  e successivamente diffuse le prime specifiche che disciplinano lo standard di mercato per le moderne telecomunicazioni.

La RFC 2543 del 1999

Molti ricordano le specifiche del protocollo SIP riferite alla RFC3261 che in realtà fu rilasciata tra fine 2001 e inizio 2002. In pochi però ricordano l’effettivo compleanno del VoIP SIP che in realtà corrisponde, a tutti gli effetti, all’anno 1999 con la pubblicazione definitiva della RFC 2543.

La RFC 3261, che rappresenta il riferimento di base del protocollo SIP, fu rilasciata solo a distanza di 3 anni dalla nascita effettiva del protocollo SIP. Essa provvedette in gran parte all’aggiornamento e all’ampliamento della prima pubblicazione del 1999 ma mantenne in gran parte la retrocompatibilità con il protocollo originale. Le uniche eccezioni di revisioni riguardarono la correzione di parte di codice soggetto a bug e inconsistenze.

Oltre alle correzioni appena citate il documento originale venne completamente riformattato ad opera della IETF  (Internet Engineering Task Force) per migliorarne la leggibilità in funzione di quelle che sarebbero state le successive evoluzioni.

Il protocollo VoIP SIP non è dunque così giovane come ritengono in molti. E’ un protocollo ormai maturo, universalmente utilizzato come base di trasporto delle odierne comunicazioni vocali ed altamente affidabile.

Perché ricordare il Compleanno del VoIP ?

Rammentare il compleanno del VoIP sarebbe consigliabile per tutti gli operatori che operano con questa tecnologia. In particolare è doveroso per chi, questa tecnologia, la incentiva, la promuove e la

commercializza in modo totalmente trasparente.

Il protocollo VoIP SIP ha prodotto un rivoluzionario miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia dei servizi di telecomunicazione. Questo ha comportato molteplici effetti immediati: una drastica riduzione dei costi per il trasporto della voce in tutto il mondo; un miglioramento della qualità audio grazie all’utilizzo delle tecnologie digitali; un notevole impatto sui consumi energetici delle centrali telefoniche; la creazione di nuovi e rivoluzionari servizi legati alla mobilità, nuovi scenari legati alle nuove dinamiche del mercato del lavoro.

A giovare dei benefici del VoIP dovrebbe essere tutti gli attori del mercato delle TLC: produttori di apparecchiature, provider ISP e TLC, utenti domestici e aziendali. Eppure non è sempre così.

Il protocollo VoIP SIP, a distanza di 20 anni dalla sua nascita, ha ancora un potenziale innovativo largamente inespresso per gli utenti.

Perché il VoIP è tanto rivoluzionario quando sovversivo ?

Il VoIP spaventa e incute timore. Un’affermazione che potrebbe forse apparire eccessiva in prima lettura ma che corrisponde alla realtà dei fatti. Ad essere intimoriti nel 2019 non sono gli utilizzatori ma gli operatori telefonici. Il VoIP cambia radicalmente le regole del gioco quando viene fornito in maniera trasparente e completamente aperta.

Il protocollo SIP nasce per essere un protocollo completamente libero: libero da vincoli geografici, libero da vincoli legati alla apparecchiature utilizzate, libero dai vincoli legati al numero di canali voce e al trasporto sul doppino telefonico, libero dal vincolo di connettività.

Il Voice Over IP nasce per seguirvi ovunque andiate.

La Tecnologia VoIP rende obsoleta la stessa concezione di moltissimi servizi che hanno caratterizzato la telefonia per decenni. Sconvolge i tradizionali servizi come la visualizzazione del numero del chiamante, la multicanalità delle linee telefoniche, l’implementazioni di numerazioni sequenziali multiple e selezioni passanti, l’inoltro e la deviazione di chiamata. I Costi si abbattono e i servizi si ampliano con incredibile tasso di crescita. Questo obbliga gli operatori a scelte radicali: scegliere di proteggere un modello commerciale ormai rilegato al passato o scegliere di essere completamente trasparenti e lasciare esprimere a pieno il potenziale rivoluzionario del Voice Over IP.

Noi di VoipVoice abbiamo scelto di fornire il VoIP secondo il suo spirito originario. Non commettiamo l’errore di ritenere “sovversivo” quello che invece è rivoluzionario e innovativo. E quindi… Buon Compleanno VoIP !

Per studiare e approfondire:

Sei un installatore specializzato, uno studente o un appassionato di tecnologia ? Ecco le principali RFC di riferimento per il Protocollo SIP:

Elenco delle Principali RFC SIP:  2543 3261 3265, 3853, 4320, 4916, 5393, 56215626, 5630, 5922, 5954, 6026, 6141, 6665, 6878, 7462, 7463, 8217, 8591

Desiderate studiare o approfondire il funzionamento del protocollo SIP per specializzarti ? Nessun problema, abbiamo pensato anche a questo! Potete partecipare e iscriverti ai Corsi della nostra VoIP Academy: la prima scuola specialistica di VoIP in Italia.

 

Matteo Sala, VoipVoice Academy Director

 

Questo sito utilizza cookies per darti la miglior esperienza possibile. Accetta il loro utilizzo cliccando sul tasto "Accetto".