Intervista a Euro Scrobogna di Sangoma Technologies Corporation

Intervista a Euro Scrobogna di Sangoma Technologies Corporation

Focus on… Sangoma. Dopo un breve periodo di pausa torna l’angolo dedicato alle interviste: a tu per tu con chi, nel proprio lavoro svolge il ruolo di portavoce della “new generation technology“. Tra i “pionieri tecnologici”, che girano in lungo e in largo con la missione di esplorare l’universo dell’ICT, c’è anche Euro Scrobogna. Qualche domanda per conoscere il direttore di Sangoma Technologies Corporation con sede in Canada (Sangoma ha appena certificato VoipVoice come miglior partner tra i Provider VoIP Italiani) che ci porterà nel suo mondo; quello di un’azienda fornitrice leader di componenti hardware e software che consentono di migliorare i sistemi di comunicazione IP. La linea di prodotti Sangoma include i dati e le schede di telecomunicazioni per i media e l’elaborazione del segnale così come appliance gateway e software. I prodotti della società sono in uso in tutto il mondo in molti settori industriali, come PBX, call center e sistemi di monitoraggio voce, così come in servizi Internet, governativi e militari, bancari, di vendita al dettaglio, intrattenimento, medica e di produzione.

IMG_5667

La domanda è retorica e te l’avranno fatta centinaia di volte. Il tuo è un nome all’avanguardia; lungimirante.. c’è una storia, una curiosità dietro questa scelta?

Sebbene questo nome abbia importanti riferimenti mitologici (figlio di Astreo e della dea greca Eos, l’Aurora, Euro è il più antico nome greco del vento di est: nell’Odissea di Omero figura come uno dei quattro venti cardinali) mia mamma l’ha scelto leggendo un libro intitolato qualcosa come “Euro il grande aviatore” . Ma se ci riferiamo al puro aspetto economico beh,  mia mamma di cognome fa Erario! Detto questo detto tutto…..

Raccontaci di te; da dove sei partito, quali erano le tue aspirazioni e come sei approdato al mondo dell’ICT

Ho iniziato dalla vera gavetta nel mondo delle telefonia come installatore di centrali telefoniche elettromeccaniche, la preistoria delle telecomunicazioni … Come installatore, lo ammetto, ero un disastro: disordinato nel cablaggio ed impreciso  ma con forte intuizione nel risolvere problemi e nel modificare i circuiti. E’ cosi che ho iniziato la mia ricerca dell’innovazione sposando sempre lo spirito di aziende innovatrici e pioniere e  contribuendo  a migliorarle con le mie idee. Alcune volte brillanti, altre meno.

Ti saresti mai immaginato nel ruolo che ricopri oggi?

Non quando avevo 20 anni.  Poi invece sì, è stata una naturale evoluzione. Ho sempre avuto il sogno nel cassetto di creare qualcosa di davvero innovativo per il mercato e per la società in generale.

 Come comincia la tua avventura in Sangoma?

 Come spesso accade. Ovvero, sei da un competitor e l’altro ti chiama sicuro del fatto che il successo avuto in precedenza si possa replicare.

 I punti forti della tua azienda?

 Sicuramente le origini, il trascorso, una storia di oltre 30 anni nelle Telecomunicazioni.  Senza dimenticare gli ottimi prodotti al giusto prezzo e altri due elementi indispensabili; flessibilità e rapidità di azione.

 Quali sono le differenze fra il mercato internazionale e quello italiano in questo campo?

 Il mercato italiano è più complesso e sofisticato,  sia per esigenze sia per il modello di business. E’ anche estremamente competitivo  e spesso il prezzo è considerato il criterio di scelta a discapito della qualità.

 Cosa significa lavorare per un’azienda canadese e che differenza c’è con una italiana?

 In Nord America le sfumature di grigio sono molto poche. Esistono solo il sì e il no. Qui in Italia invece è tutta una questione di sfumature (di grigio, tanto per citare il best seller più discusso degli ultimi tempi). Il mio ruolo è anche quello di fare da gateway tra due modi di operare differenti ed adattarli per  far sì che lo cose, alla fine,  funzionino.

 Quali sono le prossime novità che confermeranno la vostra posizione nel mercato?

 La spinta verso l’Unified communication dopo l’acquisizione di freePBX, ora parte centrale di un completo eco sistema di prodotti e soluzioni Made by Sangoma

 Un bilancio del 2015 e i buoni propositi di questo 2016…

 Il 2015 è stato un anno di semina con la raccolta di qualche buon germoglio. Il 2016 non potrà che essere l’anno della mietitura. Incrociamo le dita.  

 Una tua considerazione di quello che succederà nei prossimi cinque anni nell’ICT

 Il decentramento delle tecnologie. In una parola sera abusata…il cloud.

 E’ il momento della domanda di rito; cosa è per te il VoIP?

 Ciò che ha davvero rivoluzionato le telecomunicazioni. Io sono nato con il mondo antico, ho vissuto la lenta evoluzione segnata da poche vere innovazioni, per lo più di carattere MKT piuttosto che tecnologiche. Il VoIP ha cambiato davvero tutto portando alla vera convergenza del mondo  della telefonia con il mondo dati. Tutto questo senza limiti di spazio. In poche parole il vero “anytime anywhere”.

Risposte brevi e concise ma estremamente chiare e significative. Il botta e risposta con Euro Scrobogna, è stato un piacevolissimo viaggio nell’universo Sangoma. L’ironia con la quale Euro ha saputo raccontarci un po’ di sé è contagiosa. Professionisti così, che con passione e schiettezza ci aprono le porte della loro realtà condividendo con noi gli obiettivi per il domani e aneddoti curiosi, ci fanno comprendere quanto sia stimolante e per niente noioso far parte dell’evoluzione tecnologica dell’ ICT. Lasciamo Euro ai suoi mille impegni ringraziandolo per la gentilezza e la disponibilità.

– Intervista a cura di Ylenia Cecchetti –

Ecco i prossimi eventi che vedranno la collaborazione di Sangoma e VoipVoice:

Share2Grow Tour Nethesis | 2 marzo Torino – link per iscriversi: https://roadshow-nethesis-torino.eventbrite.it

Share2Grow Tour Nethesis | 3 marzo Milano –  link per iscriversi: https://roadshow-nethesis-milano.eventbrite.it

Share2Grow Tour Nethesis | 4 marzo Padova – link per iscriversi: https://roadshow-nethesis-padova.eventbrite.it

Lascia un commento