La Parola al Tecnico. Intervista a Kevin Attard Compagno

La Parola al Tecnico. Intervista a Kevin Attard Compagno

Non c’è sfida più divertente: io ti lancio una parola, tu la fai tua e la utilizzi come strumento per raccontarti. E’ questo lo spirito col quale abbiamo inaugurato nelle settimane scorse la rubrica “La parola al Tecnico“. Sottoponiamo ai nostri tecnici, protagonisti di un’intervista un po’ fuori dagli schemi, una serie di parole. Spetta a loro giocarci e farci scoprire aspetti del passato, del presente e perchè no, del loro futuro lavorativo: parola dopo parola.

Via con la prima!

Cominciamo con TECNOLOGIA

La tecnologia mi affascina, principalmente perchè e l’unico elemento che ci separa e ci differenzia dagli animali. E’ uno strumento che permette di equipaggiarci per ogni nuovo passo in avanti che facciamo in questo viaggio chiamato vita. Un viaggio che abbiamo cominciato diverse decine di migliaia di anni fa, partendo dalla caverna, e che spero non avrà fine… E’ per questo che continuo ad abbracciarla, come una compagna fedele. Tecnologia è opportunità, per approfondire concetti nuovi, un’ occasione che prendo volentieri, anche se poi ci perdo le notti a fare ricerche (sempre per colpa della tecnologia!).

Il VoIP; parola familiare…

I primi passi li ho mossi con piccoli software sul mio PC tanti anni fa – e anche se l’acronimo VoIP non si era ancora fatto vedere, il concetto comunque c’era. Il VoIP vero l’ho incontrato nel 2005, implementando il mio primo Asterisk, un grattacapo non indifferente in quei tempi. Partivo da una conoscenza tecnica limitatissima. Mi sono sforzato di imparare il mestiere passando mesi a dormire poco, a mangiare male e a riempirmi di caffè. Per fortuna il mio “piccolo orto” non era solo l’Italia, ma il mondo intero. Così ho conosciuto le diverse sfaccettature dell’utilizzo del VoIP: ogni Paese lo sfrutta con differenze sottili ma importanti. Premetto però che, in realtà, le soddisfazioni più grandi e le amicizie più importanti le ho strette in Italia. Fondamentale mi è stato l’aiuto di Simone con le sue presentazioni Powerpoint piene di libellule ed elefanti.

Con un tecnico, parola viene da sè.  Parliamo di INFORMATICA

L’informatica non è più un apparato da usare o un utensile da prendere in mano. L’informatica ci sta lentamente inghiottendo. Diventeremo (se già non lo siamo) un tutt’uno, la simbiosi uomo-macchina  dominerà le nostre vite.  Il mondo e tutto “smart”, cominciando dal cellulare (ma chi vuole ancora tenerlo il fisso a casa?), il portatile (ormai c’e l’abbiamo tutti), il tablet (idem), l’orologio (Android o Apple anche quello), la macchina (mi parla!), le luci in casa (controllati da un piccolo server), il termosifone (con monitoraggio telematico)… insomma tra un po’ senza l’informatica non sapremo piu’ come tirare avanti. 

OBIETTIVI, le priorità per il tuo futuro?

Bisognerà reinventarsi. Chi ha lavorato in informatica si sta sentendo tremare il mondo sotto i piedi: vanno scomparendo gli apparati in sede. Il modello cambia, spazio al Cloud. In realtà, pero, l’unica cosa che cambia secondo me sarà il fatto che i sistemisti aiuteranno gli utenti ad usare sistemi gestiti da altri, sistemi con dietro strutture e personale di rilievo. Rimarrà in sede solo la rete, tutto il resto sarà dato in gestione ad altri. Il futuro ci vedrà interagire con questi nuovi sistemi.

247 SUPPORTED, la tua azienda. Come sei partito?

Dal 2008 fino alla fine del 2013 gestivo il reparto supporto della 3CX, un’azienda leader nel settore centralini VoIP. Quando l’azienda ha deciso di spostare il reparto a Cipro (la 3CX integrava tutti i componenti in una singola sede), ho colto al volo l’opportunità di volare verso il  supporto VoIP, con clienti un po’ in tutto il mondo. La maggior parte del mio impegno comunque rimane per 3CX, visto che lo conosco davvero bene.

MALTA-ITALIA

Legame, in realtà, quasi forzato. Ho tanti amici in Italia, che in qualche caso sono diventati anche clienti fedeli. Ho cominciato a parlare in Italiano prima di parlare in maltese; da qualche parte ho anche un antenato Italiano (figurati, col cognome che mi ritrovo). Mi chiedono: di dove sei? E dico sempre che sono piu terun’ dei terun’. E visto dov’è Malta è anche vero!

 

UNA PAROLA A SCELTA che ti rappresenta

RABBIA. Ma con un buon intento – mi dà la motivazione per trovare cause e soluzioni adeguate allo scopo!

-Intervista a cura di Ylenia Cecchetti

Kevin Attard Compagno
Azienda: 247 Supported
Indirizzo mail: kampagnol@gmail.com
Telefono: +39 0123246247
Cellulare: 35699494022
Città: Malta
Prodotti principali su cui dà supporto a VoipVoice: Asterisk e 3CX

Lascia un commento